Diego Fernando Torres » Blog di Monetizzazione » Sfrutta il potere dei contenuti generati dagli utenti per aumentare i CTR e-mail

Sfrutta il potere dei contenuti generati dagli utenti per aumentare i CTR e-mail

Cercavi un servizio di LinkBuilding o per acquistare backlinks di quilità italiana? Scopri i dettali sui link.

Le righe dell’oggetto decidono se le e-mail verranno aperte o meno. Allo stesso modo, i titoli dei blog decidono se gli articoli verranno letti o meno. Molti marketer digitali salteranno questo articolo poiché si tratta di email marketing. Loro credono:

L’email marketing è morto da tempo. È il 2017 e la maggior parte della popolazione mondiale è su piattaforme social. Quindi, in un mondo social in cui puoi interagire istantaneamente, in tempo reale, con i tuoi potenziali clienti, perché investire le sue risorse (tempo, sforzi e dollari) nell’email marketing?

Questa è davvero una domanda valida sollevata dai marketer digitali, ma diamo un’occhiata a un file grafico che ci mostra alcuni risultati diversi:

Email marketing vs. Social media marketing

È chiaro da queste cifre che anche nel 2017 avrai bisogno dell’email marketing nel tuo arsenale di marketing.

Facile a dirsi, difficile da fare!

Il semplice invio di e-mail promozionali non ti farà bene. I professionisti del marketing digitale devono inviare email ottimizzate che vengono cliccati.

Qual è il punto di avere campagne di email marketing e inviare e-mail promozionali se la tua e-mail non viene aperta?

Oggi le persone ricevono un gran numero di e-mail di marketing che eliminano senza aprirle. Aggiungendo ai problemi degli e-mail marketer, i fornitori di servizi di posta elettronica offrono funzionalità avanzate di spam, il che significa che le tue e-mail di marketing finiranno nelle cartelle di spam dei tuoi potenziali clienti e non verranno mai cliccate o notate.

Google ha sviluppato una scheda promozionale per gli utenti di Gmail per garantire che tutte le email di marketing rientrino in questa categoria. Ciò ha portato a un file rapido calo delle percentuali di apertura e di clic per molte marche.

Con questi sviluppi tecnologici, l’email marketing di oggi è una grande sfida per i professionisti del marketing legittimi.

Trasformare la sfida in conversione

Gli email marketer stanno affrontando questa sfida con varie tattiche. Alcuni professionisti del marketing digitale stanno affrontando questa sfida incorporando allettanti video di prodotti nelle e-mail e alcuni stanno utilizzando la tattica della personalizzazione. Tuttavia, una delle migliori tattiche è sfruttare la prova sociale nelle e-mail promozionali.

Abbiamo visto che il marketing del passaparola dà risultati impressionanti. I marketer digitali stanno quindi sfruttando i contenuti generati dagli utenti (UGC) nel social media marketing, negli annunci a pagamento e persino nello sviluppo di siti Web aziendali per la loro attività.

Il tweet riportato di seguito con la statistica dimostra che UGC funziona anche nell’email marketing:

Perché l’inserimento di UGC aumenta i CTR delle e-mail?

1. Ti consente di distruggere i tuoi concorrenti

Per superare il rumore, inizialmente gli e-mail marketer hanno intrapreso la strada della personalizzazione. Tuttavia, oggi sul mercato sono disponibili vari strumenti che consentono agli operatori di email marketing di inviare e-mail personalizzate a migliaia di abbonati con un solo clic. La maggior parte delle e-mail promozionali nella nostra casella di posta sono oggi indirizzate con il nostro nome, quindi la personalizzazione non impressiona più gli abbonati e-mail.

D’altra parte, abbracciando UGC nelle campagne di email marketing, i professionisti del marketing digitale possono battere la concorrenza e allo stesso tempo dimostrare il valore del loro marchio ai potenziali clienti.

2. Aiuta a creare fiducia nel marchio nel mercato digitale

È difficile costruire il fattore di fiducia semplicemente inviando e-mail di natura promozionale. Ogni operatore di marketing sa che i consumatori si fidano delle recensioni online, quindi l’aggiunta di un elemento della storia nelle e-mail di marketing può aiutare i consumatori a fidarsi maggiormente del tuo prodotto.

Con i contenuti generati dagli utenti nelle e-mail, puoi raccontare storie vere con cui i tuoi potenziali clienti possono relazionarsi. Gli abbonati e-mail troveranno queste storie reali piuttosto intriganti. Il contenuto pubblicitario del tuo prodotto o servizio manca di questa qualità.

Assicurati di raccontare una storia che risuoni con il tuo pubblico di destinazione.

3. Costruisce un forte rapporto con i tuoi clienti fedeli

Presentare l’opinione dei clienti fedeli sul tuo prodotto / servizio nelle e-mail dimostrerà che apprezzi il loro feedback e, a loro volta, apprezzeranno il tuo marchio. Si sentiranno entusiasti di contribuire e li renderanno più collegati al tuo marchio.

Integrazione dei contenuti generati dagli utenti con diversi tipi di email di marketing:

I professionisti del marketing digitale non possono includere UGC in determinate e-mail di marketing come annunci di nuovi prodotti o e-mail di aggiornamento del prodotto. Di seguito è riportato l’elenco dei diversi tipi di email in cui un operatore di marketing “deve” aggiungere UGC:

1. Email di acquisizione clienti:

Se sei una piccola start-up che sta cercando di creare fiducia nel mercato, l’invio di e-mail con le recensioni dei clienti a potenziali clienti creerà fiducia; aiutandoti così a far crescere la tua base di clienti.

2. Email di benvenuto:

Le e-mail di benvenuto daranno la prima impressione del tuo marchio. Per avere una prima impressione eccezionale, mostra la personalità del tuo marchio e aggiungi elementi UGC nell’e-mail di benvenuto. Prendi spunto da PRWeb che ha incorporato in modo intelligente una testimonianza nella sua e-mail di benvenuto:

3. Lead Nurturing Emails:

Analizza e conosci la persona acquirente unica e invia e-mail mirate per nutrire i lead attraverso il funnel di marketing fino a uno stato di acquisto. Aggiungi un contenuto pertinente e mirato generato dagli utenti in queste e-mail.

4. Email di remarketing:

Se un acquirente ha abbandonato il carrello, l’invio di un’e-mail di remarketing che include ciò che i clienti hanno da dire su quel particolare prodotto potrebbe probabilmente convincere il potenziale acquirente a tornare e completare il percorso di acquisto.

5. Email di ringraziamento:

È stato notato che le e-mail di ringraziamento inviate dopo che l’ordine è stato effettuato offrono tassi di apertura e di clic elevati rispetto a tutti gli altri tipi di e-mail di marketing. Quindi, questa è una grande opportunità per te per il cross-sell. Ad esempio, se qualcuno ha acquistato una fotocamera, nel suo ordine la posta di follow-up invia loro i dettagli sulla scheda di memoria o altri accessori della fotocamera con le recensioni degli utenti su questi prodotti.

Punti da tenere a mente prima di fare clic sul pulsante “Invia”:

  • Prendi le autorizzazioni dei revisori prima di includere il loro feedback nelle e-mail.
  • Se possibile, aggiungi i loro nomi o aggiungi un collegamento ai loro profili social (di nuovo con il permesso). Ciò aggiungerà credibilità alle tue email di marketing e sembrerà autentico ai lettori di email.
  • Aggiungi CTA giusti. Nelle email di remarketing, non dimenticare di aggiungere un link a quella particolare pagina del prodotto che l’acquirente aveva abbandonato.
  • Secondo i rapporti, 47% dei lettori, controlla la posta in base all’oggetto. Quindi, aggiungi argomenti convincenti come: “Confuso tra 2 marchi: leggi cosa hanno da dire i nostri clienti”.

Conclusione: salta sul carro dei contenuti generati dagli utenti per ottenere clic sulle tue e-mail

È chiarissimo dai punti di cui sopra che i contenuti generati dagli utenti nelle tue e-mail promozionali funzioneranno come una strategia di attrazione piuttosto che come marketing push. L’invio strategico di e-mail di marketing incorporate con l’elemento UGC migliorerà quindi in modo significativo i CTR delle tue campagne di email marketing; aumentando così il traffico web e le vendite.

Stai sfruttando gli UGC nell’email marketing per trasformare i potenziali clienti in clienti? Condividi i tuoi pensieri con noi nella sezione commenti qui sotto.

Sono contento che sei arrivato fin qui, puoi tornare alla sezione di SEO.

Cosa pensi di me?
Clicca per votare questo articolo!
[Total: 0 Average: 0]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *