Diego Fernando Torres » Blog di Monetizzazione » Trova le parole che bastano: rendi il tuo marchio disponibile su Google

Trova le parole che bastano: rendi il tuo marchio disponibile su Google

Cercavi un servizio di LinkBuilding o per acquistare backlinks di quilità italiana? Scopri i dettali sui link.

Jeremy si unirà a SEMrush il 5 marzo per un webinar gratuito, “Trova le parole che bastano: rendi il tuo marchio disponibile su Google”. Scopri di più sul webinar dopo il salto!

Niente accelererà il tuo marchio, oi marchi dei tuoi clienti, più del raggiungimento di Simple Clarity. Questa è la capacità di descrivere la tua attività e ciò che la rende unica in dieci parole o meno.

Quando ottieni Simple Clarity, il tuo marchio diventa più facile da ricordare, più facile da riferire e più facile da parlare. E dà credibilità al tuo marchio, perché puoi parlarne con autorità.

Ma trovare Simple Clarity – trovare le parole che rimangono attaccate – può essere sfuggente.

Per trovare le parole che si attaccano, pensa come Google. Come pensano i tuoi clienti del tuo marchio quando cercano i tuoi prodotti o servizi su Google?

Google influenza il tuo marchio

Piaccia o no, Google dà forma al tuo marchio. Influenza il tuo posizionamento, i messaggi principali e le comunicazioni. Influenza il modo in cui parli ai tuoi clienti.

Le nostre interazioni costanti con Google ci hanno condizionato a pensare e cercare in frasi. Digitiamo dichiarazioni o categorie per trovare prodotti e servizi.

Ad esempio, se stai cercando un commercialista nella tua zona, puoi cercare “commercialista + [your city]. ” È possibile restringere ulteriormente la ricerca digitando “commercialista per piccole imprese + [your city]. “

Notate quanto siano reali queste frasi. Non hanno una dichiarazione sui benefici né una proposta di valore. Sono affermazioni semplici e categoriche.

Questa è l’influenza di Google, e questa è l’essenza della buona messaggistica di marca oggi. Riesci a inserire il tuo marchio in una frase carina, semplice e utilizzabile su Google? Questo è un esempio di Simple Clarity.

Dividi il tuo marchio in elementi costitutivi

Non ho mai visto un episodio di “Dragnet” (un programma televisivo degli anni ’50), ma la frase di Joe Friday è bloccata nella mia testa: “Solo i fatti signora. Solo i fatti. “

Questo è ciò di cui si occupa Google: i fatti. Invece di sviluppare una presentazione creativa per descrivere la tua azienda e ciò che la rende unica, dividi il tuo marchio in elementi costitutivi:

  • Categoria: qual è il tuo settore o attività?
  • Specializzazione: la tua attività è specializzata in un mercato di nicchia o verticale?
  • Località: dove ha sede la tua azienda? Servite clienti in regioni specifiche?
  • Clienti: chi serve la tua azienda?
  • Eventi trigger: quali problemi o situazioni spingono i tuoi clienti a cercare i tuoi prodotti e servizi?

Non puoi utilizzare tutti gli elementi costitutivi sopra elencati. Scegli quelli che sono più rilevanti per i tuoi clienti.

Quali frasi cercano i tuoi clienti?

Non devi presumere o indovinare quali frasi stanno cercando i tuoi clienti. Sfrutta le informazioni raccolte dal marketing di ricerca e dall’ottimizzazione dei motori di ricerca per trovare Simple Clarity.

Strumenti come SEMrush, Strumento di pianificazione delle parole chiave di Google AdWords, o BuzzSumo tutti forniscono informazioni sulle parole e le frasi utilizzate dalle persone.

Puoi esaminare le frasi più utilizzate sui siti web dei tuoi concorrenti. Puoi guardare le frasi di ricerca comuni e dove portano. Puoi analizzare le parole chiave che entrano nel tuo sito e come possono essere collegate agli elementi costitutivi del tuo marchio.

Queste frasi sono molto importanti perché sono la lingua dei tuoi clienti. Presta attenzione alle frasi che le persone stanno cercando e al modo in cui puoi adottare tali affermazioni nel marketing del tuo marchio.

Esploriamo questo argomento

Unisciti a me e al team SEMrush per un webinar gratuito. Andiamo più a fondo in questo argomento e troviamo le parole che si attaccano al tuo marchio. Esamineremo il motivo per cui è necessario rendere il tuo marchio utilizzabile su Google e modi pratici e tattici per raggiungerlo.

Il webinar si terrà giovedì 5 marzo 2015 alle 12:00 EST. Iscriviti a SEMrush.

Imparerai come:

● Accelera le tue vendite applicando Simple Clarity al tuo marchio. ● Confeziona il tuo marchio e ciò che lo rende unico in dieci parole o meno. ● Come utilizzare il traffico di ricerca e le parole chiave per trovare le parole che rimangono.

Come offerta esclusiva, i partecipanti al webinar riceveranno il Cartella di lavoro per il branding appiccicoso gratuito. È una guida complementare dal design accattivante per il mio libro più venduto, Sticky Branding. La cartella di lavoro fornisce strumenti e risorse da utilizzare insieme agli esercizi alla fine di ogni capitolo del libro. I partecipanti avranno anche accesso a una prova GRATUITA di 30 giorni di SEMrush Guru, con cui cercare termini popolari per aiutare i loro costrutti Simply Clarity.

Sono davvero entusiasta di questo webinar. Vedremo alcuni modi pratici per far risaltare il tuo marchio e ottenere un buon rendimento su Google. Spero tu possa unirti a noi! Registrati oggi!

Sono contento che sei arrivato fin qui, puoi tornare alla sezione di SEO.

Cosa pensi di me?
Clicca per votare questo articolo!
[Total: 0 Average: 0]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *