Diego Fernando Torres » Blog di Monetizzazione » Una guida per i moderni esperti di marketing

Una guida per i moderni esperti di marketing

Cercavi un servizio di LinkBuilding o per acquistare backlinks di quilità italiana? Scopri i dettali sui link.

Sembra che i confini tra i reparti marketing si confondano ogni giorno di più.

C’è sempre un nuovo sviluppo che intreccia le migliori pratiche qui con le strategie laggiù, o gli sviluppi in un’area con le tattiche consolidate in un’altra …

I moderni professionisti del marketing devono comprendere queste sovrapposizioni e come influenzano le loro attività quotidiane. Nella mia esperienza, i professionisti SEO e i content marketer si occupano di più di questo. Troverai sicuramente delle differenze, ma non puoi ignorare le somiglianze.

Crea link di alta qualità

I siti ricchi di contenuti generano 97% in più di link.

Perché? Perché quando hai più contenuti, ce ne sono altri a cui collegarsi. Non c’è motivo per cui le persone si colleghino alla tua home page o alla pagina Informazioni. Possono, a un certo punto, ma quegli scenari sono pochi e rari.

D’altra parte, la produzione attiva di contenuti crea un arsenale di materiale che altri potrebbero trovare utile, utile e benefico. Quando ciò accade, vorranno collegarsi a te.

È il sogno SEO che diventa realtà. Creazione di collegamenti al tuo sito senza alcun incoraggiamento da parte tua.

I modi più semplici per utilizzare il content marketing per la creazione di link includono:

  • Pubblicazione e promozione di una profonda risorsa del settore. Crea un articolo di riferimento che vada più in profondità di chiunque altro su un argomento specifico. Il tuo obiettivo è rendere questa la risorsa di riferimento a cui tutti nel tuo settore cercano informazioni. E quando lo guardano per informazioni, si collegano anche ad esso.
  • Invia i post degli ospiti ai migliori blog del settore. Dimentica il panico che è accaduto quando Matt Cutts ha annunciato che il post degli ospiti era morto. Alta qualità, pubblicazione strategica degli ospiti è ancora vivo e vegeto. Si tratta innanzitutto di creare contenuti di valore e in secondo luogo di raccogliere i vantaggi della creazione di collegamenti.
  • Land ha implicato collegamenti tramite menzioni dei media. I comunicati stampa online non generano link di alta qualità, ma le menzioni dei media lo fanno. Google li chiama link implicitie aiutano a rafforzare l’autorità del marchio. Man mano che Google continua ad evolversi, credo che lo vedremo diventare sempre più importante nel mondo SEO.

Alla fine della giornata, l’unico modo per ottenere quel link – il vero oro SEO – è pubblicare contenuti che meritano il link.

Classifica per parole chiave a coda lunga

Dal 2004, le ricerche a coda lunga hanno aumentato del 68%. Detto questo, dato il basso volume di ricerca per molte di queste frasi, non avrebbe senso concentrare tutta la tua strategia SEO su parole chiave a coda lunga.

Non c’è motivo di spendere la tua energia per l’ottimizzazione SEO tecnica cercando di classificarti per qualcosa che ottiene solo una manciata di ricerche al mese. Sarebbe una vera perdita di tempo.

Eppure, le parole chiave a coda lunga tendono a rappresentano una grande porzione del traffico dei motori di ricerca.

fonte

Come puoi sfruttare la coda lunga? Attraverso il content marketing.

Quando scrivi contenuti di valore e approfonditi, utilizzerai naturalmente diverse varianti e formati di diverse parole chiave correlate all’argomento dell’articolo. In effetti, potresti anche non renderti conto di quante parole chiave a coda lunga stai utilizzando, ma i motori di ricerca lo faranno.

Poi, ovviamente, c’è l’approccio strategico che utilizza la ricerca per parole chiave a coda lunga. Puoi condurre facilmente questo tipo di ricerca utilizzando alcuni strumenti diversi:

Suggerimenti di Google

Quando cerchi una parola chiave generica, Google ti aiuta a renderla più specifica suggerendoti una serie di nuove parole chiave nella casella a discesa del campo di ricerca:

Puoi anche trovare suggerimenti in fondo alla pagina dei risultati del motore di ricerca (SERP):

Ciascuna di queste aree di suggerimento ti offre un buon punto di partenza quando cerchi parole chiave a coda lunga. Continua ad approfondire utilizzando i suggerimenti e ti imbatterai in alcune ottime idee per le frasi da incorporare nei tuoi contenuti.

UberSuggest

UberSuggest rimuove il lavoro manuale dal metodo Google Suggestion eseguendo automaticamente il sistema di suggerimenti e fornendoti le parole chiave correlate.

KeywordTool.io

mi piace KeywordTool.io il migliore perché UberSuggest fa un ulteriore passo avanti cercando le query che contengono la parola chiave all’interno della frase, invece che solo all’inizio:

I suggerimenti di questi strumenti non si limitano a darti idee per parole chiave a coda lunga. Troverai anche ottime idee per nuovi argomenti che non hai ancora trattato. Non esitare alla ricerca di parole chiave solo perché La SEO non fa per te.

Aumenta i segnali dei social media

Di Google Aggiornamento di Hummingbird ha dato maggiore importanza all’influenza dei segnali sociali nei risultati di ricerca di quanto non si creda mai. Secondo Jayson DeMers, La SEO è direttamente influenzata dai seguenti segnali sociali:

  • Numero di persone a cui piace il tuo marchio su Facebook
  • Numero di condivisioni Facebook
  • Numero di follower su Twitter
  • Numero di tweet che menzionano il nome del tuo marchio o che includono un link al tuo sito web
  • Numero di persone che “ti hanno nelle loro cerchie” (Google+)

Un ottimo content marketing incoraggia naturalmente un numero elevato di segnali dei social media. Quando pubblichi lavori coinvolgenti e di alta qualità, le persone vorranno condividerti, seguirti e menzionarti. E, secondo uno studio di Searchmetrics, ciò influisce direttamente sul tuo grado.

Inoltre, Quicksprout ha condiviso un’infografica con un potente case study che dimostra ulteriormente l’impatto dei segnali sociali sulle prestazioni delle SERP:

La pubblicazione di contenuti che le persone vogliono condividere può aumentare le tue classifiche. Tutto risale al sapere come creare cose che coinvolgano il tuo pubblico.

Contenuto condivisibile vince.

Quindi, la prossima volta che scrivi qualcosa e ti entusiasmi per le condivisioni social che raccoglie, ricorda che stai aiutando anche il team SEO. Forse ti compreranno persino un biscotto.

Mantieni contenuto fresco

Ultimo, ma certamente non meno importante, il content marketing aiuta a migliorare la SEO perché mantiene aggiornato il tuo sito web. Google ama i contenuti freschi ed è stato così per molto tempo.

I SEO sanno che i nuovi contenuti vengono indicizzati rapidamente e spesso si posizionano più in alto rispetto ai vecchi contenuti. Se il tuo sito rilascia nuovi contenuti e il sito stesso ha un’autorità storica, otterrai un aumento iniziale della SERP semplicemente premendo “Pubblica”.

Esplorando quest’idea un po ‘di più, le statistiche mostrano che, in media, i siti Web con blog lo hanno 434% in più di pagine indicizzate.

Il content marketing richiede un output coerente, così come il SEO.

Esatto, marketer di contenuti: c’è ancora un altro motivo per cui devi attenersi al tuo calendario editoriale. Aiuta a migliorare la tua SEO, portando in definitiva a una visibilità ancora maggiore per i contenuti che hai creato.

Ora che hai capito come il content marketing aumenta la SEO, cosa farai per implementarlo? Ci sono aree del tuo gioco di content marketing che potresti rafforzare in un modo che rafforzerebbe anche il tuo SEO? Mi piacerebbe sentire i tuoi pensieri nei commenti qui sotto!

Credito immagine intestazione: Canva & Picjumbo. Tutte le immagini, salvo diversa indicazione, provengono dal sito web menzionato nella sezione specifica.

Sono contento che sei arrivato fin qui, puoi tornare alla sezione di Search Engine Optimization.

Cosa pensi di me?
Clicca per votare questo articolo!
[Total: 0 Average: 0]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *