Diego Fernando Torres » Blog di Monetizzazione » Un’anteprima dell’influenza della realtà aumentata sulla SEO

Un’anteprima dell’influenza della realtà aumentata sulla SEO

Cercavi un servizio di LinkBuilding o per acquistare backlinks di quilità italiana? Scopri i dettali sui link.

AR (Augmented Reality) ti fornisce informazioni visive stratificate sul mondo fisico. La tecnologia utilizza un’immagine dal vivo e la allinea con l’ambiente del mondo reale dell’utente. L’esperienza finale è sia virtuale che fenomenale. La realtà aumentata è pronta per aiutare le aziende a fornire esperienze utente davvero affascinanti che migliorano i risultati aziendali. La tecnologia sta crescendo a un ritmo veloce ottenendo l’accettazione sia dalle aziende che dagli utenti.

Si prevede che i ricavi da AR cresceranno fino a $ 120 miliardi entro il 2020. -Percezioni al dettaglio.

App di realtà aumentata mobile utilizzate attivamente

Fonte immagine: Tractica

Dai un’occhiata a questo esempio di esperienza AR impostata da Uber:

L’AR è qui per influenzare il modo in cui le aziende promuoveranno i loro prodotti / servizi e anche come ottimizzano per le classifiche di ricerca. È importante notare che l’AR avrà un impatto Ottimizzazione del motore di ricerca.

La SEO locale diventa più critica

La realtà aumentata consente agli utenti di scansionare i propri dispositivi mobili e ottenere informazioni sulle attività commerciali nella loro zona. I dati includono tutto, dalle immagini alle valutazioni alle recensioni. Le app AR hanno la capacità di fornire agli utenti offerte e accordi specifici per località, il tutto in un formato AR teatrale.

App come Yelp e Wikitude stanno già fornendo esperienze AR basate sulla geolocalizzazione.

AI e SEO locale

Fonte immagine: Lozatech360

Quindi, se dovessi scansionare una posizione con la tua fotocamera, saresti in grado di vedere i dettagli di tale attività insieme alle sue ultime recensioni, valutazioni e offerte. Ciò semplificherà l’esperienza per coloro che cercano da una posizione geografica specifica. È pertanto necessario garantire e mantenere la qualità e la freschezza dei propri elenchi locali.

Ecco alcuni aspetti chiave di cui devi occuparti:

Ottimizzazione delle schede di Google My Business

L’ottimizzazione delle schede di Google My Business diventerà più importante che mai. Quando un utente esegue la scansione di una sede di attività commerciale, vedrà un elenco virtuale dell’edificio insieme agli elenchi dei concorrenti.

Ottimizzazione della scheda di Google My Business

Fonte immagine: Screenwerk

Solo se la tua scheda è abbastanza convincente, il potenziale cliente vorrà entrare nella sede della tua attività.

Rafforzare le citazioni

Gli elenchi di directory locali sono sempre stati essenziali per mettersi di fronte ai cercatori giusti.

Rafforzare le citazioni

Fonte immagine: Mashable

Ottenere te stesso su app di directory che forniscono esperienze AR avanzate agli utenti diventerà una necessità nei tempi a venire. Ciò renderà il tuo annuncio più forte e ti aiuterà a rimanere competitivo nello spazio di ricerca.

Valutazioni e recensioni

La realtà aumentata trasforma recensioni e valutazioni in tempo reale. Come utente, puoi trovare le recensioni e le valutazioni più recenti passando il mouse sulle posizioni che si attraversano. Ciò rende le recensioni un fattore molto importante per la ricerca e per le conversioni. Più incoraggi e ottieni recensioni e valutazioni positive per la tua attività, migliori saranno i risultati di ricerca e i ricavi. Anche la gestione e la risoluzione delle domande negative dei clienti diventerà altrettanto critica.

Targeting basato sulla posizione geografica

La realtà aumentata ti consente di inviare offerte e offerte sotto forma di esperienze AR a coloro che sono vicini alla sede della tua attività. Questi possono essere inviati tramite app AR scaricate nello smartphone dell’utente. Potresti passare davanti al tuo hamburger preferito e potresti semplicemente vedere l’immagine di un affare Burger Combo lampeggiare davanti a te. Questa è una forma di esperienza AR basata su Marker che viene attivata da oggetti fisici. Un’esperienza AR senza marker viene attivata dalla posizione / preferenze dell’utente e dalle query di ricerca, ecc.

Targeting basato sulla posizione geografica

Fonte immagine: Razza

Che dire del link building?

La creazione di backlink rimarrà rilevante quando i contenuti e le esperienze basati su AR diventeranno sempre più prevalenti? La risposta a questa domanda è un semplice sì. I backlink di qualità rimarranno rilevanti e, di fatto, diventeranno ancora più essenziali. Tre cose fondamentali accadranno quando l’ecosistema di ricerca si adatterà all’AR e le parole chiave diventeranno meno rilevanti:

  • Contenuti pertinenti e di qualità diventerebbero ancora più importanti.
  • La qualità della fonte di contenuto avrebbe la precedenza.
  • Il tempo che gli utenti trascorrono con i tuoi contenuti rimarrebbe un fattore di ranking essenziale.

Enfasi sulla ricerca visiva e sui contenuti interattivi

In qualità di motore di ricerca, la missione di Google è fornire le risposte più pertinenti alle domande degli utenti. Google, nel suo tentativo di contribuire a migliorare l’esperienza di ricerca, utilizza fattori come la cronologia delle ricerche degli utenti, la posizione e le preferenze per fornire risultati di ricerca migliori. È stata introdotta anche la ricerca vocale per semplificare l’esperienza degli utenti online.

Google sta ora investendo molto in piattaforme AR come Tango e Daydream. Il motore di ricerca sta lavorando per fornire esperienze immersive e semplificate ai ricercatori. Questo è un risultato naturale della visione di Google per continuare a migliorare le esperienze dei ricercatori e quindi mantenere la sua posizione di leadership come motore di ricerca preferito a livello globale.

I contenuti basati su AR avranno, quindi, una maggiore probabilità di posizionarsi più in alto sui motori di ricerca. Le aziende lungimiranti inizieranno a incorporare la realtà aumentata nella loro strategia di content marketing.

Esistono vari tipi di contenuti in Realtà Aumentata che puoi applicare alla tua attività: video, oggetti 3D, condivisione sui social. Poiché la ricerca visiva avrà la precedenza sulla ricerca basata sul testo, credo che l’ottimizzazione delle immagini diventerà cruciale quanto l’ottimizzazione del testo.

La realtà aumentata migliora l’esperienza utente complessiva e migliora l’interattività dei contenuti. Rende le esperienze di contenuto più coinvolgenti e piacevoli. AR porterà i contenuti visivi e video a un altro livello. I professionisti della ricerca e del content marketing dovranno adeguarsi ai nuovi standard esperienziali che diventeranno presto parte integrante dello spazio web.

Ecco alcuni dei modi in cui puoi fornire esperienze di contenuti superiori al tuo pubblico di destinazione.

Aiutare i clienti a provare i loro possibili acquisti futuri

La realtà aumentata offre un’enorme opportunità per le aziende di e-commerce. Le app AR aiutano gli acquirenti a provare scarpe e vestiti prima di premere il pulsante Acquista. La tecnologia è utile per consentire ai consumatori di vedere come apparirebbe un set di mobili se collocato nel loro salotto. Tali esperienze non sono solo affascinanti; rendono l’esperienza di acquisto online estremamente confortevole e appagante.

App AI per provare i mobili per la casa

Fonte immagine: Nanalyze

Dai un’occhiata a questo esempio di camerino AR:

https://www.youtube.com/watch?v=F-3qC4q8toU

Un altro buon esempio di come le aziende stanno utilizzando la realtà aumentata per migliorare l’esperienza del cliente è l’artista virtuale Sephora.

Sephora artista virtuale

Fonte immagine: Sephora Virtual Artist

L’app ti consente di provare diversi trucchi e vedere se si abbinano a diversi abiti. Fornisce inoltre agli utenti tutorial virtuali per imparare a truccarsi. Queste caratteristiche ti aiutano a provare i prodotti virtualmente prima di effettuare l’acquisto.

Esperienze immersive del sito web

I siti web utilizzeranno sempre più la tecnologia AR / VR per fornire esperienze utente superiori e più coinvolgenti. Queste esperienze potrebbero essere completamente virtuali o un mix di fisico e virtuale. Dai un’occhiata a questo esempio tratto da Twist and Drink:

Sito Web di Twist and Drink

Fonte immagine: Twist and Drink

Campagne di social media innovative

Siamo tutti consapevoli del potere del coinvolgimento sui social media e delle condivisioni sui social come fattore di ranking di ricerca. Secondo recenti rapporti, Facebook ha già invitato gli sviluppatori a creare app AR e prevede di lanciare una nuova piattaforma specifica per tali app. Tecnologie come il riconoscimento di volti e immagini lasceranno il posto a campagne sui social media innovative ed entusiasmanti. Dai un’occhiata a questo esempio di Burberry:

Tali campagne ti aiuteranno a superare il tuo gioco sui social media e quindi a migliorare anche le tue classifiche di ricerca.

Prepariamoci a saltare in un mondo annotato

La realtà aumentata non si limita a fornire agli utenti esperienze avvincenti; è una tecnologia mobile e specifica per la geolocalizzazione. Offre alle aziende l’opportunità di capire di più sul pubblico e di indirizzarli con campagne contestuali e personalizzate.

Con l’avvento dell’AR, i marchi dovranno lavorare di più verso la gestione dell’ottimizzazione della ricerca locale e della ricerca di immagini, per garantire una migliore visibilità e risultati di business. La collaborazione con app che forniscono esperienze AR locali sarà un altro elemento essenziale per una migliore copertura dei consumatori. L’AR aiuterà i marchi a migliorare le loro campagne web e sui social media attraverso campagne allettanti e coinvolgenti che utilizzano la realtà aumentata.

Il mondo annotato come rappresentato nei film di fantascienza non è lontano e, come aziende, dobbiamo iniziare ad adattarci e iniziare a ottimizzare: prima è, meglio è.

Cosa ne pensi dell’impatto della realtà aumentata e del SEO? Mi piacerebbe imparare dalla tua esperienza. Sentiti libero di aggiungerli nella sezione commenti qui sotto.

Sono contento che sei arrivato fin qui, puoi tornare alla sezione di Search Engine Optimization.

Cosa pensi di me?
Clicca per votare questo articolo!
[Total: 0 Average: 0]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *