Diego Fernando Torres » Blog di Monetizzazione » Utilizzo di report di dati personalizzati di SEMrush

Utilizzo di report di dati personalizzati di SEMrush

Cercavi un servizio di LinkBuilding o per acquistare backlinks di quilità italiana? Scopri i dettali sui link.

SEMrush è conosciuto prima di tutto come fornitore di strumenti. Ma c’è di più nella nostra storia.

Dietro lo strumento si trovano molti più dati sulle parole chiave e le metriche corrispondenti rispetto a qualsiasi traccia o monitoraggio dei nostri concorrenti. Molte opportunità, che sfruttano i rapporti personalizzati che generiamo da questo enorme set di dati, sono sottoutilizzate. Un piccolo numero di marchi e agenzie “pensa oltre lo strumento”, lavorando con il nostro team di gestione degli account per sviluppare strategie redditizie per i loro siti web.

Caso in questione: trovare inserzionisti o sponsor di siti web analizzando i dati AdWords.

Ad esempio, i clienti SEMrush con grandi siti web monetizzati da pubblicità o sponsorizzazioni hanno un grande successo correlando grandi set di dati di acquirenti AdWords con potenziali clienti. Un set di dati SEMrush ideale qui è costituito dai primi 10.000 acquirenti AdWords in base al budget per il mese più recente, nonché per tre e sei mesi fa.

Due metriche di esempio da cercare sono un budget AdWords elevato e un trend di budget crescente nel tempo. I nomi di dominio delle aziende con budget elevati e aumenti di budget per AdWords vengono abbinati a quelli che dispongono di account aziendali di appartenenza sul sito web del cliente. I potenziali clienti vengono presi di mira attraverso i loro account di appartenenza con generose promozioni per l’inventario pubblicitario o opportunità di sponsorizzazione.

Se un social network o un sito web di contenuti ha 50.000 account di appartenenza aziendale, potrebbe esserci una sovrapposizione in cui 1.000 di loro sono particolarmente qualificati dal loro comportamento di acquisto AdWords. Molti di questi account sovrapposti possono essere grandi società che il sito web si aspetta completamente di apparire in un elenco dei primi 10.000 acquirenti AdWords. Tuttavia, se il sito web dovesse abbinare manualmente le grandi aziende da includere in una promozione selettiva, sprecherebbe innumerevoli ore.

Le molte piccole e medie imprese trovate con budget AdWords significativi hanno molte più probabilità di convertirsi in acquirenti regolari di pubblicità o sponsorizzazioni rispetto a quelle senza budget AdWords. Altrimenti non sarebbero identificati come prospettive fantastiche. Prequalificando i destinatari della promozione, il sito Web dell’abbonamento può permettersi di rendere l’offerta molto più consistente, assicurando che più aziende a cui desiderano partecipare lo facciano e in seguito si traduca in una maggiore conversione in clienti paganti regolari.

Altri utili report personalizzati con oltre 100.000 righe di dati

• Un “tuffo profondo” nella classifica delle parole chiave organiche per i leader del tuo settore rivelerà una tendenza e ti aiuterà a sviluppare la tua strategia per i contenuti.

• Utilizzando un database o Excel, analizza le tendenze di spesa AdWords nel tempo per i leader nel tuo settore di e-commerce. Scegli aziende con enormi budget AdWords che esistono da anni e che sai essere professionisti assoluti con la loro pubblicità online (Amazon, ad esempio). Confronta le frasi chiave di vendita che utilizzano negli annunci di prodotto e guarda il testo per oltre 300.000 AdWords acquistati: vedrai cosa funziona per loro e può funzionare per te.

• Guarda i leader di budget nel tuo settore, come sopra, per oltre 300.000 acquisti PPC negli ultimi 12 mesi. L’analisi aiuterà a determinare i modelli di acquisto stagionali che impiegano per AdWords.

Biografia dell’autore:

Eric Van Buskirk è un Senior Account Manager SEMrush in Nord America. È anche l’editore di Tweet Philadelphia, un blog sull’intersezione tra social e SEO. Non esitare a contattare Eric al numero (855) 814-4510, int. 509 o tramite e-mail all’indirizzo Eric.vanbuskirk@semrush.com.

Sono contento che sei arrivato fin qui, puoi tornare alla sezione di S.E.O.

Cosa pensi di me?
Clicca per votare questo articolo!
[Total: 0 Average: 0]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *