Weekly Wisdom con Ross Tavendale: Project Management in SEO

Weekly Wisdom con Ross Tavendale: Project Management in SEO

Trascrizione modificata

Salve fan di SEMrush, e benvenuti a un altro episodio di Weekly Wisdom, o come mi piace chiamarlo, giovedì sicuramente non bianco, leggermente beige. Tutto ciò di cui ho bisogno è un bel tache, e sono alle calcagna di Rand. No, sto solo scherzando.

Quando incontro nuovi clienti, dico spesso che la SEO è solo un amministratore molto avanzato. Il sito deve essere tecnicamente sufficientemente potente da consentire a Google di utilizzarlo e ai clienti di utilizzarlo. Deve essere organizzato nel modo giusto e deve essere consigliato da altri siti web. Quindi, in breve, tecnologia, contenuti e collegamenti, che suona davvero semplice, giusto?

Ma cosa succede se hai avuto una penalità di collegamento, ma ci sono anche un sacco di 404 nel tuo sito? Cosa succede se la tua mappa del sito contiene URL non canonici, ma hai anche link interrotti? E se mancano tutti gli attributi dal 90% delle pagine, ma le descrizioni mancano da 10.

Capire come gestire questo processo SEO è davvero, davvero difficile e capire cosa fare prima è di fondamentale importanza. Immagina di passare un mese di tempo ai clienti per correggere tutti gli attributi o scrivere contenuti su un blog non indicizzato.

Framework SEO e gestione dei progetti:

In questo Weekly Wisdom, esamineremo due concetti di gestione del progetto, oltre a immergerci nel framework SEO di Type A Media che utilizziamo negli account dei clienti.

In primo luogo, diamo un’occhiata al framework per fornirlo. Esistono due tipi di output da un’agenzia. Hai la ricerca, poi la consegna. Facciamo ricerche per capire cosa fare fisicamente, e poi facciamo quello che diciamo che faremo, in modo molto semplice.

La fase di ricerca si chiama REST, che sta per ricerca, valutazione, strategia e tattica.

Ora, la ricerca sta elaborando ciò che sta accadendo nel mercato e la tua posizione rispetto alla concorrenza. Quindi i risultati finali tipici sarebbero cose come la ricerca per parole chiave, l’analisi dei gap e l’analisi della concorrenza.

La valutazione è leggermente diversa.

Sta elaborando la tua offerta e comprendendo il tuo sito web, prodotti e clienti. I risultati tipici includono l’audit tecnico, l’analisi del backlink, un audit EAT e la valutazione della qualità dei contenuti.

Il prossimo passo è la strategia. Questo è solo decidere cosa stiamo facendo. La strategia produce dichiarazioni generali basate sulla ricerca e sulla valutazione. Ad esempio, sulla base dell’audit tecnico e della nostra ricerca di parole chiave, modificheremo i problemi tecnici e cambieremo il codice sul sito Web, al fine di raggiungere qualunque siano i tuoi KPI. La strategia è anche il luogo in cui impostiamo protocolli di misurazione e scadenze, in modo da poter sempre misurare i progressi rispetto alle cose che contano.

Il prossimo è la tattica.

Vale a dire come lo facciamo effettivamente; qui è dove diventiamo veramente granulari e facciamo riferimento a tutte le cose di strategia, e mostriamo come implementeremo effettivamente tutte queste cose. In genere, quello che guardiamo, se stessimo guardando, diciamo, l’implementazione tecnica delle tattiche come priorità alta, media e bassa, e poi come la implementeremo nel tempo.

La fase del boom!

Una volta che sappiamo esattamente cosa faremo, passeremo alla fase BOOM. BOOM sta per sito non funzionante, on-page, off-page e quindi misurazione.

Quindi il sito rotto sta risolvendo problemi tecnici sul sito che influenzano la tua esperienza cliente e il tuo SEO. On-page sta aggiornando e creando contenuti e off-page sta costruendo tutti i link. Quindi, alla fine, passiamo alla misurazione, che sta esaminando la segnalazione di causa ed effetto.

Quindi, in genere, quello che dovresti fare è dire: “Bene, abbiamo cambiato questa cosa sul tuo sito web e poi questo è successo al tuo traffico organico”. All’inizio di un progetto, quello che vorrai fare è prevedere ciò che pensi che accadrà e poi mostrarlo rispetto al reale. Quindi mese dopo mese, quanto siamo vicini alle previsioni e il lavoro che stiamo svolgendo è efficace o dobbiamo rivedere la nostra strategia? Va bene, fantastico.

Quindi questo è il framework per fare le cose in SEO. Successivamente, dobbiamo elaborare lo stile in cui faremo questo lavoro.

Tre concetti di gestione del progetto

Quindi ho bisogno di presentarti tre concetti di gestione del progetto, che sono Waterfall, Agile e Kanban.

Prima di tutto, diamo un’occhiata Cascata. Come puoi vedere qui, Waterfall è una sequenza, quindi ogni progetto dipende dall’ultimo per essere completato.

Quindi tutta questa roba in REST, cioè Waterfall, perché non posso valutare senza vedere la ricerca e non posso costruire una strategia senza vedere la valutazione. E di certo non posso iniziare a fare l’implementazione tattica senza sapere qual è la strategia. Tutti questi dipendono l’uno dall’altro.

Quindi il prossimo è Agile o Scrum. Questa è una metodologia che gli sviluppatori di software utilizzano per pianificare un ambiente in cui è davvero imprevedibile e non esiste un vero punto di completamento tradizionale. Un esempio per questo potrebbe essere il link building. Quando in realtà dici: “Ok, è stata completata la creazione dei collegamenti”. Mai.

Lo stesso con il copywriting, come quando dici “Ok, questa è tutta la copia; attaccaci uno spillo. Abbiamo finito, non più copia per noi”. Non succede mai. Inoltre, anche le azioni che intraprendi durante l’implementazione della SEO tecnica cambieranno attivamente, giusto? Hai inserito un reindirizzamento e questo cambia completamente il modo in cui il sito può essere scansionato e compreso. Questo è il motivo per cui abbiamo bisogno di questa particolare metodologia.

Come puoi vedere in Agile, lavorerai in sprint settimanali e quello che vedrai è che questa è la quantità di lavoro che vogliamo completare ogni settimana. Spenderemo il più possibile per raggiungere questo obiettivo. Ma, se non viene fatto, arriva alla prossima settimana.

Ora, questo non significa che tu non possa semplicemente fare il tuo lavoro. Ogni singola settimana hai qualcosa chiamato lavaggio, che quando guardi tutti i bloccanti che hai avuto, e anche uno standout quotidiano per dire: “Questo è il lavoro che mi sto impegnando oggi, ed è quello che voglio per finire “. Se hai molti e molti bloccanti, o le cose non vengono fatte costantemente, spetta al responsabile del progetto capire perché ciò non sta accadendo e far muovere il lavoro molto più velocemente.

Va bene, finalmente lo è Kanban. Questo è un modo molto tradizionale di “fare, fare e fare”. Abbiamo anche questa cosa chiamata parcheggio qui. Quando gestisci un team di persone per fare questo tipo di lavoro, avere una rappresentazione visiva può davvero aiutarti a tenere traccia delle cose. In effetti, rimuoveremo la fotocamera dal treppiede e ti mostreremo la nostra attuale bacheca Kanban di Live Agency.

Va bene, quindi quello che puoi vedere qui è che abbiamo – “da fare”, “da fare” e “fatto”. Ognuno qui ha il proprio colore. Quindi queste sono le iniziali delle persone e hanno i loro colori, quindi è molto visivo ciò che deve essere fatto.

Ora, lavoriamo normalmente una settimana lavorativa di quattro giorni, e questo è giovedì, quindi puoi vedere che la maggior parte delle nostre cose è in realtà già fatta, ed è ciò che tutti si sono impegnati a fare per oggi. Abbiamo anche il parcheggio (6:46), dove puoi vedere queste piccole cose qui, che è bello avere, ma non sono fondamentali per il progetto.

Infine, quello che abbiamo qui sono tutti i nostri bloccanti. I bloccanti sono cose che i nostri clienti devono darci per portare a termine le cose o qualcosa su cui non abbiamo il controllo e che dipendiamo da qualcun altro.

Quindi questo è tutto per Weekly Wisdom di questa settimana. Se desideri che la nostra agenzia entri e ti mostri come farlo, scrivimi (email nel video). Se hai domande specifiche sulle metodologie che abbiamo utilizzato, ti preghiamo di lasciarle nei commenti qui sotto, oppure puoi twittarmi a @rtavs. Fino alla prossima volta; ci vediamo più tardi.

Sono contento che sei arrivato fin qui, puoi tornare alla sezione di Search Engine Optimization.

Write a Comment