Diego Fernando Torres » Blog di Monetizzazione » Analisi a ritroso tramite Fusion Tables

Analisi a ritroso tramite Fusion Tables

Cercavi un servizio di LinkBuilding o per acquistare backlinks di quilità italiana? Scopri i dettali sui link.

Quando si analizzano i profili di backlink, si tratta di dati sulla distribuzione di domini di riferimento, anchor text, PageRank o landing page collegate. Tuttavia, lavorare con dati così diversi può rendere difficile determinare i risultati, il che può ostacolare sia il processo decisionale che il miglioramento generale.

Per aiutare in questa attività, Google fornisce Fusion Tables, uno strumento sperimentale di visualizzazione dei dati che può rivelarsi estremamente utile durante l’analisi dei profili di backlink a vista. In questo post, ti guiderò attraverso come installare Fusion Tables e come usarli.

Installazione di Fusion Tables su Google Drive

Per installare la versione sperimentale di Tavoli Fusion, vai al Chrome Web Store e installa Fusion Tables (sperimentale).

Ora, quando desideri creare un documento su Google Drive, avrai la possibilità di scegliere un nuovo tipo di documento:

OK, ho l’applicazione: cosa devo fare e come posso farlo?

Facciamolo passo dopo passo. Sono disponibili varie opzioni quando si crea un nuovo documento con Fusion Tables:

  • Importazione di un documento dal tuo PC
  • Importazione di un documento da Google Spreadsheets
  • Creare una tabella da zero

Attento! Se scegli Fogli di lavoro Google, stai importando i dati anziché collegarli. Se modifichi i dati di origine in Google Spreadsheets, i dati in Fusion Tables rimarranno invariati e dovrai modificarli manualmente se devi correggere un numero all’interno del display.

Le opzioni di visualizzazione dei dati relativi all’analisi dei backlink sono tanto varie quanto le combinazioni metriche che puoi visualizzare. Tuttavia, in questo articolo, vedrai come creare tre diversi tipi di visualizzazioni:

  • Distribuzione del dominio e sezioni web
  • Distribuzione del PageRank e sezioni web
  • Distribuzione del testo di ancoraggio e sezioni web

Per creare i grafici descritti in questo articolo, devi prima avere una serie di tabelle con le informazioni necessarie, come le tabelle in questo documento. Se non sai come analizzare gli URL per estrarre le directory web, dai un’occhiata a questo post su Funzioni di Excel per SEO. 🙂

Distribuzione del dominio e sezioni web

Creiamo un documento Fusion Tables, questa volta importando i dati da Google Spreadsheets e selezionando il documento contenente i dati analizzati e la scheda per visualizzare i dati sull’analisi della distribuzione del dominio:

Dopo aver importato la tabella, puoi creare un grafico selezionando l’opzione “Aggiungi grafico” seguita dall’opzione “Grafico di rete”:

Per visualizzare i dati di origine e di destinazione in diversi colori e vedere gli indirizzi dei collegamenti, selezionare le caselle “Il collegamento è direzionale” e “Colora per colonne”. Il volume dei domini di riferimento e delle sezioni web a cui puntano, insieme al peso della loro relazione (spessore della freccia), sarà determinato dal numero di link (peso per link).

Una volta terminata la configurazione di queste opzioni, avrai un grafico interattivo come quello di seguito, che ti consentirà di vedere quali sezioni web ricevono il maggior numero di backlink e quali domini forniscono il maggior numero di link a ciascuna di esse.

Distribuzione del PageRank e sezioni web

Seguendo gli stessi passaggi descritti sopra ma importando i dati dal file Distribuzione del PageRank La scheda produrrà un grafico simile a quello mostrato di seguito:

Anchor Text e distribuzione di sezioni web

Creazione di un nuovo documento Fusion Tables utilizzando i dati su distribuzione del testo di ancoraggio e seguendo i passaggi descritti sopra produrrà un grafico simile al seguente:

Tutti i dati utilizzati negli esempi e nelle Fusion Tables inclusi in questo post sono disponibili tramite questo collegamento.

Sono contento che sei arrivato fin qui, puoi tornare alla sezione di Social.

Cosa pensi di me?
Clicca per votare questo articolo!
[Total: 0 Average: 0]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *