Come escludere i canali dei bambini dalla pubblicità su YouTube

Come escludere i canali dei bambini dalla pubblicità su YouTube

A metà marzo, una serie di importanti gli inserzionisti hanno lasciato YouTube perché i loro annunci pre-roll (video a pagamento mostrati prima della riproduzione del contenuto principale e che possono essere saltati dopo 5 secondi) sono stati inseriti in video con contenuti offensivi. Tuttavia, in questo articolo, vorremmo parlare di un altro argomento importante: la dimostrazione non intenzionale di pre-roll nei contenuti per bambini.

Il problema è che anche con impostazioni di targeting corrette per un pubblico adulto, viene fornita un’enorme quantità (fino al 90% in alcuni casi) di impressioni ai canali per bambini. Ciò è dovuto al fatto che i genitori utilizzano gli account “per adulti” sui propri dispositivi, sia mobili che desktop, per mostrare cartoni animati e video educativi ai propri figli.

Naturalmente, gli inserzionisti non vogliono spendere il loro budget per bambini che guardano semplicemente i pre-roll, perché questo non ha quasi alcun effetto sulle vendite. Tali video e canali possono essere esclusi utilizzando parole chiave a corrispondenza inversa, ma è un’operazione lunga e difficile e non escluderà tutti i canali e i video.

Molti canali e video per bambini non popolari continuano a mostrare annunci pre-roll perché condividono un nome comune e infantile o hanno una descrizione inadeguata, ma sono comunque guardati da molti bambini. Esiste un modo per automatizzare la ricerca e l’esclusione di tali canali utilizzando gli script AdWords, fornito di seguito.

Soluzione al problema

Google AdWords ti consente di creare i tuoi script su JS per gestire il tuo account pubblicitario. Si basano su Google Apps Scripts e il loro vantaggio principale è l’integrazione con altri servizi Google, come Google Drive, Spreadsheets, YouTube, Analytics, BigQuery, ecc., Nonché la possibilità di lavorare con API di terze parti. Ad esempio, puoi utilizzare YouTube Data API v3 per trovare il video per un posizionamento dell’annuncio.

Si è scoperto che i video per bambini sono combinati non in base ai nomi, ma in base ai tag. Dopo aver modificato lo script per la ricerca di video di YouTube, sono stati trovati e salvati tag simili per vari video per bambini in inglese, russo e ucraino Foglio di lavoro Google per un ulteriore utilizzo. Il file è pubblico, ma si consiglia di fare una copia di questo file e salvarlo su Google Drive prima di impostare lo script e sostituire l’ID del file nello script con uno nuovo.

Dettagli importanti

var report = AdWordsApp.report (‘SELECT Url’ + ‘FROMURL_PERFORMANCE_REPORT’ + ‘WHERE CampaignName CONTAINS “Video”‘ + ‘DURING YESTERDAY’); var rows = report.rows (); while (rows.hasNext ()) var riga = righe.next (); var videoId = riga[‘Url’].toString (). replace (‘www.youtube.com/video /’, ”); videoIdList.push ([videoId]);

for (var i = 0; i & lt; videoList.length; i ++) {var results = YouTube.Videos.list (‘snippet’, id: videoList[i]); prova {if (results.items[0].snippet! == undefined) var channelId = results.items[0].snippet.channelId; var tags = results.items[0].snippet.tags; if (uniqueChannel[channelId] ! == true) for (var k = 0; k & lt; tags.length; k ++) if (tagsObj[tags[k]]! == undefined) channels.push ([channelId]); uniqueChannel[channelId] = true; Logger.log (“Aggiungi alla libreria con estensioni -” + channelId); break; else continue;;} catch (e) Logger.log (e);}

Se uno qualsiasi dei tag video corrisponde ai tag nella libreria, l’ID del canale video verrà inviato all’array per l’esclusione (se non è già stato aggiunto tramite un altro video dallo stesso canale).

Una volta che tutti i video sono stati controllati, esegui il ciclo per aggiungere tutti i canali all’elenco dei siti esclusi nel tuo account AdWords. È necessario creare in anticipo un elenco con un nome identico a quello nello script (qui – “Video_channels”). Il limite per l’elenco dei siti esclusi è 65.000, quindi non dovrebbe esserci alcun problema di overflow.

var excludedPlacementList = AdWordsApp.excludedPlacementLists (). withCondition (‘Name = “Video_Channels”‘). get (). next (); for (var d = 0; d & lt; channels.length; d ++) excludedPlacementList.addExcludedPlacement (” youtube.com/channel/”+channels[d].accordare());;

Si sono verificati problemi

La soluzione fornita sopra sembrava funzionare correttamente, ma si sono verificati ancora alcuni problemi. Durante l’utilizzo di questo script, abbiamo riscontrato il seguente problema. Lo script non è riuscito a elaborare tutti i video del giorno precedente poiché AdWords aveva una limitazione di 30 minuti. Quindi, le nuove eccezioni non sono state aggiunte.

Inoltre, era necessario aggiungere video il più spesso possibile per risparmiare il budget rivolgendosi al pubblico giusto. Purtroppo, anche dopo aver aggiunto un video all’elenco delle eccezioni, secondo la nostra esperienza, non hanno iniziato a funzionare immediatamente. Il supporto tecnico di Google ha stimato che sarebbero necessari fino a 2 giorni, solitamente meno. Pertanto, se si dispone di un elenco di canali raccolti dallo script, si consiglia di aggiungerli in anticipo all’elenco delle eccezioni.

Soluzione

Sembra ragionevole eseguire lo script ogni ora e non controlla i video che sono stati controllati in precedenza, altrimenti lo script raggiungerà il limite di 30 minuti a metà giornata. La soluzione è stata progettata utilizzando questo script. È stato un po ‘più complicato rispetto alla prima versione dello script, ma i risultati sono stati eccellenti.

Abbiamo aggiunto la funzionalità per salvare i file txt con il contenuto selezionato su Google Drive. Gli ID per il contenuto controllato sono stati registrati nel file e successivamente sono stati confrontati con i nuovi ID. Il confronto è stato effettuato utilizzando un metodo di differenza dalla libreria open source Undercode.js.

Come output, abbiamo ottenuto un array di videoId esclusivamente nuovi per l’ultima ora, che abbiamo controllato secondo lo schema sviluppato nella prima versione dello script per la presenza di tag. E dopo che lo script è stato completato, abbiamo aggiunto tutti i video per il giorno corrente allo stesso file txt.

Impostazione dello script

  1. Specifica il nome del file da creare su Google Drive: var dataFile = “videoIds.txt”; Se non esiste un file di questo tipo, verrà creato automaticamente.

  2. Seleziona le campagne che desideri controllare: “WHERE CampaignName CONTAINS” (Video) “La sintassi AWQL è fornita nel Guida di AdWords.

  3. Sostituisci l’ID del file in Google Spreadsheet: var spreadsheet = SpreadsheetApp.openById (’11PMGc70yLE88Npi47Hwb6W36Y8yjw2N2CdXXLgdK12o’);

  4. Nell’interfaccia di AdWords, crea l’elenco generale dei posizionamenti esclusi: var excludedPlacementList = AdWordsApp.excludedPlacementLists (). WithCondition (‘Name = “Video_channels”‘). Get (). Next (); e inserisci il suo nome invece di “Video_channels” .

  5. Abilita YouTube nelle API estese.Dopo le prime visualizzazioni, abilita l’API YouTube in Google Developers Console. Il collegamento sarà nel registro degli errori.

  6. Impostare una pianificazione “Ogni ora” per l’operazione di script.

E voilà!

Commenti finali

Di conseguenza, abbiamo creato uno script che controllava i canali YouTube con contenuti video per bambini ogni ora senza raggiungere il limite di tempo. Puoi anche personalizzare lo script per qualsiasi argomento aggiungendo nuovi tag al file del foglio di calcolo. Il codice per lo script aggiornato è stato pubblicato Qui. Le vostre domande e suggerimenti sono gentilmente apprezzati.

Tieni presente che a volte i canali video con altri contenuti rientrano nell’elenco delle eccezioni, ma ciò accade raramente. Ci sono due ragioni principali per questo. I proprietari del canale condividono contenuti per bambini e altri tipi di contenuti. E a volte, i canali video possono anche utilizzare i tag sbagliati per espandere il proprio pubblico.

Secondo le nostre osservazioni, dopo aver iniziato a utilizzare lo script, la percentuale di visualizzazione (VTR, percentuale di view-through) diminuirà notevolmente, poiché gli adulti premono il pulsante “Salta” più spesso dei bambini, ma in questo modo il tuo annuncio verrà mostrato a il pubblico di riferimento.

Usa lo script e posiziona i tuoi annunci sui canali giusti!

Sono contento che sei arrivato fin qui, puoi tornare alla sezione di Social network.

Write a Comment