Il traffico sociale o organico è più importante?

Il traffico sociale o organico è più importante?

OK, la maggior parte dei proprietari di siti Web e dei responsabili marketing capiscono che non si tratta di social media marketing contro SEO; i due vanno davvero mano nella mano.

Il contenuto che crei non solo alimenta la tua attività sui social media (mantenendoti connesso al tuo pubblico social), ma crea anche pagine di destinazione preziose nelle SERP. Questo aiuta il tuo sito web a guadagnare link di migliore qualità, che a sua volta aiuta a costruire la presenza del tuo marchio online. Ma mentre social media e SEO lavorano insieme, il traffico dai canali dei social media è migliore o peggiore (in termini di conversioni) del traffico da Google?

Quale sorgente di traffico è più importante a lungo termine?

Esperto di social media marketing Michelle Stinson Ross sottolinea:

Il traffico di ricerca organico generalmente si converte meglio in quanto cattura le persone alla fine o vicino alla fine del loro ciclo di acquisto (indagine ed effettua un acquisto). I social, d’altra parte, consentono ai marchi di connettersi con le persone anche prima che sappiano di aver bisogno o di volere il prodotto del marchio. Una risposta a una domanda sociale (ad esempio, conosci un pittore domestico di alta qualità a un prezzo ragionevole?) Con un link generalmente ottiene un tasso di conversione simile, se non superiore, alla ricerca organica. È saggio massimizzare sia il traffico di ricerca che quello social con aspettative realistiche del traffico.

Perché il traffico organico è importante

Le persone si rivolgono ai motori di ricerca per ottenere risposte a tutti i tipi di domande, sia aziendali che personali. Nel panorama aziendale odierno, le persone utilizzano i motori di ricerca per ricercare possibili fornitori molto prima di prendere il telefono e chiamare il team di vendita. Un forte traffico organico aiuta a connettere il tuo sito web ai potenziali clienti all’inizio del loro ciclo di vendita (quando sono alla ricerca di soluzioni più ampie ai loro problemi) e quando sono più vicini alla fine del loro processo di vendita (e sono alla ricerca di prodotti molto specifici cose).

Potresti connetterti con i tuoi visitatori organici un sacco di volte nelle SERP mentre si muovono attraverso il processo di acquisto: una manciata di post sul blog, un white paper, un’intervista su un altro sito Web, alcune pagine di servizi e così via. Più contenuti hai sul tuo sito web, più porte puoi creare organicamente per indirizzare il traffico.

Per la maggior parte dei siti Web, le fonti organiche sono i principali driver di traffico. Le aziende senza una forte presenza online non possono sperare di tenere il passo con la concorrenza, anche se il loro marchio offline è potente.

Ad esempio, uno dei nostri clienti lavora nell’industria alimentare commerciale, costruendo e vendendo attrezzature per ristoranti di fascia alta. Per 60 anni sono stati il ​​marchio dominante nel loro settore, ma nell’ultimo decennio circa, concorrenti esteri più piccoli hanno costruito la loro presenza online e stavano effettivamente superando il nostro cliente per i loro prodotti di marca (rivendevano attrezzature usate).

Con molto lavoro SEO, il nostro cliente è riuscito a rivendicare il proprio marchio online. Da allora, il traffico verso il loro sito web è aumentato di 100 volte, così come i lead dal loro sito web.

Perché il traffico sociale è importante

E se Google scomparisse domani dalla faccia della Terra? Oppure, uno scenario più probabile, cosa succederebbe se il tuo sito web fosse penalizzato da Google domani e tu smettessi di ricevere traffico organico? All’improvviso i tuoi canali social sono la principale (e forse l’unica) fonte di traffico verso il tuo sito web! È molto importante che i proprietari di siti e i responsabili marketing non mettano tutte le uova nello stesso paniere e i canali social sono un ottimo modo per bilanciare le sorgenti di traffico.

Non si può negare l’importanza del traffico organico e la necessità di un buon SE, ma le aziende che si affidano esclusivamente ai motori di ricerca per i visitatori si trovano molto più suscettibili ai cambiamenti del settore SEO. Google ha apportato molti grandi cambiamenti negli ultimi anni mentre cercava di fermare gli spammer e molti siti Web sono stati coinvolti (abbastanza o meno) nel fuoco incrociato. Quelli che avevano una solida presenza sui social media potrebbero aver perso un sacco di traffico organico, ma almeno i loro canali social hanno tenuto a galla i loro siti web. Ho anche alcuni clienti che ottengono effettivamente molto più traffico dai loro profili sui social media di quanto non ottengano da fonti organiche!

E come ha sottolineato Michelle, i social media possono indirizzare la conversione del traffico al tuo sito web (anche se di solito non tanto quanto gli altri canali). Una menzione o un plug-in tramite i canali social è come un pollice in alto online e le persone sono molto più disposte a fare affari con marchi che i loro amici / connessioni sociali approvano. Una menzione sociale dalla persona giusta può significare grandi affari lungo la strada! Tieni presente che un tweet non significa una vendita (di solito), ma un’interazione sociale può essere il punto di partenza per indirizzare nuovi affari al tuo sito web e costruire connessioni con il tuo pubblico.

Lavorare insieme

Hai davvero bisogno sia del traffico organico che di quello sociale per avere un business di successo. Più posti puoi entrare in contatto con il tuo pubblico, meglio è!

Il social media marketing ti aiuta a entrare in contatto con il tuo pubblico di destinazione e costruire relazioni. Nel frattempo, la SEO rafforza il tuo marchio online e ti dà più possibilità di posizionare il tuo sito web di fronte a potenziali clienti. Vuoi costruire la tua presenza online da tutti i punti di vista per dare al tuo sito web le migliori possibilità di successo.

Biografia dell’autore:

Nick Stamoulis è il presidente dell’agenzia SEO di Boston Brick Marketing. Con oltre 13 anni di esperienza nel settore, Nick condivide le sue conoscenze SEO scrivendo nel Brick Marketing Blog e pubblicando la Brick Marketing SEO Newsletter, letta da oltre 120.000 abbonati opt-in. Il suo ultimo post per SEMrush è stato “Trovare nuove aree per far crescere la tua presenza organica”.

Sono contento che sei arrivato fin qui, puoi tornare alla sezione di Social.

Write a Comment