Diego Fernando Torres » Blog di Monetizzazione » Social Media » In che modo i social media influiscono sulla SEO #SEOcafe

In che modo i social media influiscono sulla SEO #SEOcafe

    Nonostante tutti i dubbi sull’impatto diretto dei social media sugli sforzi SEO, non si può negare che queste due pratiche siano strettamente intrecciate e condividano lo stesso obiettivo finale: attirare nuovi utenti. Nella nostra ultima chat #SEOcafe abbiamo discusso le migliori strategie per integrare SEO e social media, le principali sfide e il futuro del loro rapporto con la nostra ospite speciale Gabriella Sannino @SEOcopy, il fondatore di Livello343, consulente e stratega SEO globale.

    In che modo SEO e social media possono completarsi a vicenda?

    Nonostante il fatto che i motori di ricerca garantiscano che i segnali dei social media non abbiano un impatto diretto sul posizionamento dei siti Web, l’esperienza dimostra che i social media sono un potente strumento per sfruttare il tuo SEO. Ecco alcuni modi in cui i social media possono influire sulla tua visibilità organica:

    • I social media sono un modo comprovato per amplificare la distribuzione dei tuoi contenuti e coprire un pubblico più ampio
    • Oltre a una maggiore visibilità, i Mi piace e le condivisioni sui social prolungano la vita dei contenuti
    • I collegamenti ai tuoi contenuti dai social media possono accelerare l’indicizzazione dei tuoi contenuti
    • Quando gli utenti seguono i link dai social media, aumenta il traffico al tuo sito web
    • Una forte presenza sui social media migliora il riconoscimento del tuo marchio
    • I social media ti danno l’opportunità di capire quale tipo di contenuto è più o meno coinvolgente e adattare la tua strategia di contenuto
    • È probabile che i profili dei social media delle aziende vengano visualizzati nella parte superiore delle SERP per le parole chiave con marchio
    • Google+ ha un impatto diretto sulle classifiche nella ricerca locale

    Come possiamo vedere, SEO e social media si amplificano a vicenda e sono più potenti se uniti. Ciò significa che gli specialisti SEO e SMM devono sviluppare un flusso di lavoro congiunto per ottenere il massimo effetto.

    A1) #seocafe La SEO fornisce i segnali e gli indicatori per il tuo messaggio. I social media offrono il tuo tocco umano quotidiano https://t.co/KWSYAxqcez

    – Tony Dimmock (@Tony_DWM) 31 marzo 2016

    Un buon punto di partenza è la pianificazione congiunta, in modo che i team SEO e SMM possano adattare i messaggi chiave che desiderano condividere con il proprio pubblico e creare un doppio piano di contenuti. Ciò consente a entrambi i team di pianificare i contenuti in base a date, eventi o lanci di prodotti chiave e di ottenere una maggiore interazione con il pubblico.

    Tieni a mente l’ottimizzazione quando crei contenuti per post sui social media: includi parole chiave nei tuoi messaggi.

    Q1 #SEOcafe – tutto ciò che pubblichi online, sia sul tuo sito che sui social media, può essere ottimizzato per la ricerca, offrendo maggiore visibilità

    – Kammy Caruss (@ynotweb) 31 marzo 2016

    In che modo i SEO possono utilizzare i social media per creare collegamenti?

    Utilizzando correttamente i social media, puoi guadagnare backlink di qualità che porteranno traffico effettivo al tuo sito web. “Il social ti offre un terreno di gioco per potenziali opportunità di collegamento”, spiega Gabriella Sannino. Esistono alcuni modi per ottenere collegamenti utilizzando i social media:

    • Collegamenti da contenuto condiviso. Un contenuto condiviso sui social media può portare nuovi visitatori al tuo sito web, ma questo è solo l’inizio. Se questo contenuto viene ricondiviso e ritwittato, la sua portata si espande ed è probabile che un blogger o un giornalista lo trovi e lo presenti nel loro articolo.

    A2: scrivi post che includano parole chiave pertinenti e rimandino ai contenuti del tuo sito web. #SEOcafe

    – Express Writers (@ExpWriters) 31 marzo 2016

    • Collegamenti dai profili dei social media. Non tutte le piattaforme di social media consentono i link dofollow, ma sono ancora un’opportunità in più per ottenere traffico sul tuo sito web.
    • Collegamenti ottenuti tramite sensibilizzazione. Le relazioni consolidate con esperti del settore e opinion leader possono aiutare i tuoi contenuti a raggiungere un pubblico nuovo e ampliato.

    A2: SM è ottimo per la divulgazione. Costruisci relazioni con coloro che possono sfruttare i contenuti piuttosto che perdere in richieste di posta elettronica di disturbo. #seocafe

    – Tracey Drain (@karate_barbie) 31 marzo 2016

    Troverai ulteriori opportunità creative per la creazione di link nell’articolo “22 Opportunità di collegamento dei social media che ti stai perdendo“Di Matthew Woodward.

    Ecco alcuni suggerimenti per creare collegamenti più efficienti con i social media:

    • Rendi i tuoi contenuti facili da condividere: assicurati di aver aggiunto pulsanti di condivisione social sul tuo sito web. Puoi anche aggiungere pulsanti per condividere tipi specifici di contenuti come video, immagini, e-book, ecc.
    • Se hai menzionato o citato qualcuno in un post, taggalo quando lo condividi. In questo modo, darai loro il giusto merito e assicurati che vedano i tuoi contenuti e probabilmente li condividano con il proprio pubblico.
    • Tieni traccia delle menzioni delle tue parole chiave con il marchio e contatta gli autori per ringraziarli e, se opportuno, per chiedere un link.

    Quali conflitti e sfide possono affrontare un SEO e un social media manager durante la collaborazione?

    Come abbiamo già sottolineato sopra, è importante coordinare gli sforzi dei SEO e dei gestori dei social media. La mancanza di comunicazione porta inevitabilmente a conflitti.

    A3: I conflitti sarebbero comunicazioni senza una strategia specifica. #seocafe

    – Gabriella Sannino (@SEOcopy) 31 marzo 2016

    Anche l’allineamento degli obiettivi è importante. Come puoi raggiungere la tua destinazione finale se ti muovi in ​​direzioni opposte?

    A3b) #seocafe Un’altra sfida comune: l’ego. SEO / SM devono concordare gli obiettivi da raggiungere. Ma l’ignoranza / testardaggine può * uccidere * campagne e ROI

    – Tony Dimmock (@Tony_DWM) 31 marzo 2016

    @semrush #SEOcafe A3 Ciascuna parte deve comprendere gli obiettivi dell’altro canale e far funzionare gli obiettivi insieme.

    – Luke Chaffey (@LukeSearch) 31 marzo 2016

    Il mancato sviluppo di argomenti e messaggi chiave comuni è un’altra sfida che i team di SEO e social media devono affrontare.

    A3: Social ha altri reparti aziendali oltre al SEO da supportare. Brand, HR, Legal, ecc. Argomenti, obiettivi e tempistiche potrebbero non essere sempre allineati #SEOCafe

    – Jesse Teske (@JesseTeske) 31 marzo 2016

    In che modo i contenuti generati dagli utenti possono aiutare i tuoi sforzi di marketing di ricerca e quali sono alcuni modi interessanti per utilizzarli?

    Cosa si intende esattamente per contenuto generato dagli utenti? In poche parole, è qualsiasi forma di contenuto creato dal tuo pubblico: recensioni e testimonianze, post di blog o social media, contenuti di webinar, chat di Twitter o concorsi di social media e così via. I contenuti generati dagli utenti possono portare alcuni vantaggi preziosi:

    Ti fornisce un flusso costante di contenuti freschi e gratuiti, che non solo presenta il tuo prodotto e influisce sulle tue classifiche, ma ti fornisce anche informazioni sugli interessi del tuo pubblico. È particolarmente importante per i siti di e-commerce, che spesso soffrono di mancanza di contenuti originali e di valore.

    A4: UCG fornisce una copia aggiuntiva sulla pagina che è spesso ottimizzata per parole chiave. Se curato, fornisce valore e prova sociale agli utenti #SEOCafe

    – Jesse Teske (@JesseTeske) 31 marzo 2016

    • Ti dà l’opportunità di capire meglio i tuoi clienti, conoscere il linguaggio che usano per descrivere i tuoi prodotti e servizi e scoprire i punti di forza e di debolezza del tuo marchio. “Puoi utilizzare i contenuti generati dagli utenti per la ricerca di parole chiave e la ricerca dei clienti”, afferma Obed.M.

    A4: I contenuti generati dagli utenti aiutano i SEO a comprendere la lingua, il dialetto e il modo in cui gli utenti eseguono ricerche in un modo in cui il pianificatore di parole chiave non può. #SEOcafe

    – Tracey Drain (@karate_barbie) 31 marzo 2016

    • Può servire come prova sociale e migliorare la reputazione del tuo marchio. Presentando feedback positivi e testimonianze sul tuo sito web, aumenti l’affidabilità del tuo marchio e incoraggi le persone a diventare tuoi clienti.

    A4: I contenuti generati dagli utenti possono creare credibilità e dimostrare che hai una comunità coinvolta #SEOcafe

    – Searcy Sledge (@SearcySledge) 31 marzo 2016

    • Ha un impatto sulla tua SEO. Più la tua azienda viene menzionata, taggata o collegata, migliore sarà la tua visibilità nella ricerca.

    Ecco alcune idee per incoraggiare la creazione di contenuti generati dagli utenti:

    1. Organizza un evento online (webinar, chat su Twitter, ecc.)
    2. Poni domande, incoraggia gli utenti a condividere le loro opinioni e storie
    3. Promuovi concorsi e quiz sui social media
    4. Incoraggia gli utenti a commentare i post del tuo blog

    A4: Concorso incentrato sui tuoi consumatori. Esempio; creare i loro video per i tuoi prodotti o fotografarli utilizzando il prodotto. #seocafe

    – Gabriella Sannino (@SEOcopy) 31 marzo 2016

    Guarda l’articolo “Tutto ciò che devi sapere sui contenuti generati dagli utenti“Di Pam Neely per inclinarsi di più.

    Come si evolverà in futuro il rapporto tra SEO e social?

    Oggi le persone utilizzano i social media non solo per interagire e comunicare, ma anche per trovare ciò che stanno cercando. Quindi, le piattaforme di social media si stanno effettivamente trasformando in motori di ricerca stessi.

    A5b: Le piattaforme di social media sono diventate motori di ricerca e dobbiamo ottimizzare i nostri contenuti per farci notare. #SEOcafe

    – Express Writers (@ExpWriters) 31 marzo 2016

    Anche se oggi i motori di ricerca affermano che l’uso dei social media non ha un impatto diretto sulla SEO, ciò non significa che non lo farà mai in futuro. Non c’è motivo per cui i segnali sociali non diventeranno un fattore di ranking prima o poi. Pertanto, sfruttando oggi questo canale di marketing, non solo raccogli vantaggi immediati, ma investi anche nel futuro.

    A5: Goog ha iniziato di nuovo a indicizzare i tweet. SM è diventato interessante per i SEO. Guarderanno per vedere come diventano i fattori sociali “ponderati” #SEOcafe

    – Tracey Drain (@karate_barbie) 31 marzo 2016

    Per riassumere: si può fare SEO di successo senza utilizzare i social media. Ma, come abbiamo già visto, i social media e la SEO sono più potenti se usati insieme, quindi perché perdere l’occasione di sfruttare i tuoi sforzi?

    Per oggi è tutto! E cosa racconta la tua esperienza sulla relazione tra SEO e social media? Per favore, condividi i tuoi pensieri nei commenti!

    Sono contento che sei arrivato fin qui, puoi tornare alla sezione di Social network.

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *