Diego Fernando Torres » Blog di Monetizzazione » Modi creativi per dire “grazie” sui social media

Modi creativi per dire “grazie” sui social media

Cercavi un servizio di LinkBuilding o per acquistare backlinks di quilità italiana? Scopri i dettali sui link.

Un community manager dedica molto tempo a dire “grazie”. Parlare con un cliente di un problema di supporto? Li ringraziamo per la loro comprensione mentre risolviamo il problema. Qualcuno ha twittato un post sul blog? Li ringraziamo per la condivisione. Qualcuno grida dai tetti quanto amano la nostra azienda? Ci occupiamo anche di questo.

Dobbiamo assicurarci che i membri della nostra comunità sappiano di essere apprezzati. Quindi sì, questo significa molto tempo per esprimere gratitudine.

Ma quanto ti senti speciale quando qualcuno ti dice la stessa cosa che ha detto a centinaia di altre persone? Inizia a sentirsi meno speciale, motivo per cui a nessuno importa più dei post sui bacheche di compleanno su Facebook.

E questo è l’aspetto di una comunità sociale: tutti possiamo vedere cosa ci stiamo dicendo.

Quindi, quando passi la mattinata a rispondere ai tweet, è importante cambiare un po ‘le cose. Prima di tutto, significherà di più per la tua comunità che i messaggi che stanno ricevendo sono unici e autentici. Ma può anche salvare la tua sanità mentale. Digitare la stessa cosa più e più volte diventa noioso.

Ecco 4 modi per scrivere tweet di ringraziamento più creativi per salvare te stesso e la tua comunità dalla monotonia.

1. Prendi Giffy

Sì, gif. Corri tutto quello che vuoi, non c’è nessun posto dove nascondersi. Sono ovunque, non puoi evitarli. Quindi potresti anche abbracciarli – sicuramente lo faccio.

Ma sono ovunque per un motivo: sono divertenti e intrattengono le persone.

Ciò significa che sono un ottimo modo per continuare la conversazione. Invia a qualcuno una gif, la stai tirando dentro. Saranno così tentati di dare una svolta alla tua gif di reazione – contesto migliore, contesto più esilarante, da uno spettacolo migliore, ecc. – che chissà per quanto tempo voi due andrete avanti e indietro.

E anche se può sembrare frivolo, sta stabilendo una connessione. Aggiungendo a una storia tra la tua azienda e il suo cliente. Inoltre, saresti sorpreso di quante conversazioni reali finiranno per accadere tra le gif. 🙂

Le GIF creano connessioni tra azienda e cliente. #smm Fai clic per twittare

Per aggiungere una GIF a un tweet:

  • Opzione 1: Trova una gif che ti piace su Giphy e copia / incolla il link nel tuo tweet. La loro integrazione con Twitter significa che gli utenti possono espandere e animare la gif.
  • Opzione 2: Salva una gif sul tuo computer o rullino fotografico, quindi caricala su Twitter come immagine del tuo tweet. Apparirà automaticamente espanso e gli utenti possono fare clic su di esso per animarlo. (Penso che questo sia l’ideale, ma richiede tempo e un po ‘fastidioso se trovi e usi spesso nuove GIF.)

2. Mostra il tuo viso 🙂

Dato che ho usato solo un’emoticon, ora sembra un buon momento per parlare di faccine sorridenti. O meglio, emoticon ed emoji.

Usandoli è stato dimostrato per aggiungere una maggiore umanità alle interazioni online attivando le stesse aree del cervello come se si vedesse una persona reale. Gli studi hanno anche dimostrato che fanno percepire agli altri che sei più amichevole e che possono aiutare ad attenuare il colpo di cattive notizie. Ciò può tornare utile con una risposta del servizio clienti non proprio ideale.

Adoro l’esempio sopra di Unbounce perché il tweet (a parte la firma) non è altro che emoji, ma il messaggio è completamente chiaro. Questo dice qualcosa sulla nostra cultura. Sono abbastanza onnipresenti da poterlo fare sostituire parole. Quindi sicuramente non fa male usarli uno accanto all’altro.

Inoltre, poiché il nostro cervello elabora le immagini più rapidamente del testo, gli emoji possono effettivamente aiutare con la leggibilità!

Per aggiungere un’emoticon a un tweet:

Basta andare avanti e digitarlo. 🙂

Per aggiungere un’emoji a un tweet:

  • Vai su GetEmoji.com
  • Cerca un’emoji o sfoglia l’elenco.
  • Copia e incolla la tua emoji in un tweet.

3. Parla per la tua mascotte

Una mascotte è un ottimo modo per personificare il tuo marchio. Ma troppe aziende usano la mascotte solo nel loro logo o sullo swag. Affinché una mascotte rappresenti veramente un marchio, deve rappresentarlo ovunque.

Ciò include sui social media. Le mascotte sono un ottimo modo per interagire. Soprattutto quando hanno una personalità completa, la propria voce e sono trattati come una vera persona dall’altra parte della tastiera.

Un marchio che fa questo alla grande è Edgar:

Usano persino il loro handle di Twitter come un modo per presentarti il ​​prodotto e la mascotte (condividono un nome ma sono molto diversi: uno è un software, uno è un polpo). “Oh, ciao Edgar. È anche un piacere conoscerti! “

Parlare a nome della tua mascotte, o anche come loro, intratterrà i tuoi clienti mentre conoscono la persona e rafforzerà la loro connessione con il marchio.

Divertiti

Anche se non vuoi spingere le cose a usare gif ed emoji per conto della tua attività, divertiti e non aver paura di essere giocoso o divertente. Non vuoi che il tuo pubblico si senta come se stesse twittando con un robot aziendale: nessuno vuole sostenere o connettersi con un essere senza nome e senza volto.

Come esprimi gratitudine alla tua comunità senza essere noioso? Condividi nei commenti qui sotto!

Sono contento che sei arrivato fin qui, puoi tornare alla sezione di Social media.

Cosa pensi di me?
Clicca per votare questo articolo!
[Total: 0 Average: 0]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *