Diego Fernando Torres » Blog di Monetizzazione » Social Media » promozioni sociali

promozioni sociali

    I marchi lottano quotidianamente per trovare modi nuovi e creativi per coinvolgere il loro pubblico ed espandere la loro portata per acquisire nuovi follower. Tutti vogliono avere una fetta più grande di 936 milioni di utenti giornalieri attivi su Facebook e i milioni di altri utenti sparsi su Twitter, Instagram, YouTube e oltre.

    A parte gli annunci a pagamento e contenuti più diversi e coinvolgenti, cosa puoi fare per raggiungere un pubblico più ampio? Se hai bisogno di ispirazione, dai un’occhiata a questi cinque marchi che hanno tirato fuori tutti gli ostacoli e ottenuto grandi risultati attraverso il loro uso creativo dei social media:

    1. Il Red Bull Space Jump

    Il 14 ottobre 2012, La Red Bull ha mandato un uomo al limite dello spazio. Quell’uomo, Felix Baumgartner, ascese a più di 24 miglia sopra la superficie della Terra. C’erano milioni di persone in tutto il mondo che lo guardavano mentre usciva dalla capsula nella sua tuta spaziale e balzava nella stratosfera.

    Durante la sua caduta libera, Baumgartner ha rotto la velocità del suono e ha stabilito tre record mondiali. La campagna Red Bull aveva tutto ciò di cui aveva bisogno per catturare l’attenzione del mondo e, per completare il tutto, il salto è stato trasmesso in streaming in diretta su YouTube, il che ha contribuito a renderlo un argomento di tendenza sui canali dei social media. La promozione sociale ha portato a un’enorme quantità di copertura poiché i siti hanno incorporato il live streaming da YouTube.

    Secondo i dati citati da AdAge:

    • Il salto è stato trasmesso da 80 stazioni televisive in 50 paesi
    • Il live streaming è stato integrato e distribuito tra 280 partner digitali, raccogliendo 52 milioni di visualizzazioni
    • Nei 6 mesi successivi al balzo, le vendite della Red Bull sono aumentate del 7% a 1,6 miliardi di dollari solo negli Stati Uniti
    • Alla fine del 2012, le vendite sono aumentate del 17% negli Stati Uniti

    2. The Old Spice Guy Q&A

    La bizzarra casualità della nuova strategia di marketing di Old Spice stava prendendo piede rapidamente (in realtà è stata la campagna in più rapida crescita nella storia), e la gente amava gli spot di Old Spice Guy. Non volendo perdere l’opportunità di sfruttare l’interesse dei consumatori, Old Spice ha esteso la portata della sua campagna attraverso una serie complessa ma perfettamente eseguita di video di domande e risposte dal vivo con Old Spice Guy.

    I fan hanno posto domande per l’icona del marchio, mentre un team social ha monitorato le domande in arrivo. Quando è arrivata una buona domanda, il team di produzione ha rapidamente assemblato oggetti di scena e registrato video personalizzati da pubblicare sull’account social del marchio. Ogni video si è rivolto direttamente all’utente e il campagna di contenuti interattivi divenne una sensazione virale che elevò il marchio a proporzioni epiche.

    Secondo AdWeek:

    • La campagna ha ricevuto più di 5,9 milioni di visualizzazioni nel suo primo giorno
    • Al giorno 2, Old Spice rappresentava 8 degli 11 video più popolari sul web
    • Al giorno 3, le visualizzazioni totali erano oltre 20 milioni e quella cifra è raddoppiata a oltre 40 milioni dopo la prima settimana
    • Dopo la campagna, il Twitter di Old Spice è aumentato del 2700%, l’interazione di Facebook è cresciuta dell’800% e il traffico organico verso il sito web dell’azienda è aumentato del 300%
    • Old Spice è diventato il marchio numero 1 più visto di tutti i tempi su YouTube
    • Le vendite sono aumentate del 107%

    3. Heineken Brasile trasforma i Mi piace in palloncini

    Non hai sempre bisogno di acrobazie epiche o di un budget di produzione enorme per farti notare. A volte, per creare visibilità e raggiungere un pubblico più ampio, basta un tocco di creatività. Heineken Brazil voleva aumentare il coinvolgimento su Facebook e aumentare il numero di Mi piace sulla sua pagina del marchio. Il team ha escogitato una strategia ridicola, ma semplice da eseguire per acquisire nuovi fan.

    La campagna “Um Like Um Balao” (One Like One Balloon) è stata semplice: per ogni nuova pagina like, un membro del loro staff gonfiava un palloncino verde. Non ci è voluto molto perché lo spazio di lavoro tipicamente pulito si riempisse di palloncini mentre Heineken Brasile ha condiviso video personalizzati con i propri fan su Facebook durante tutto il processo.

    Per Heineken Brasile, la campagna è stata un completo successo. In un solo giorno, la pagina del marchio guadagnato migliaia di nuovi Mi piace. Prova che puoi ottenere grandi risultati con un investimento minimo e un po ‘di creatività.

    4. KLM utilizza Twitter per soddisfare i clienti

    KLM Royal Dutch Airlines era in missione per migliorare l’esperienza del cliente, quindi hanno posto la domanda: “Possiamo usare i social media per far sentire speciali i nostri passeggeri?” La società ha messo insieme un team che ha utilizzato Twitter, FourSquare e altri canali social per trovare passeggeri nelle vicinanze che si stavano preparando per il check-in e l’imbarco sui voli. Sulla base dei loro contenuti social, il team di KLM ha quindi acquisito regali personalizzati e ha rintracciato i clienti per consegnarli prima della partenza.

    Nel video, i clienti sono chiaramente sorpresi e deliziati dall’esperienza. La campagna è durata diverse settimane, con i passeggeri che condividevano le loro storie con le loro connessioni sociali. Alla fine, aveva generato più di un milione di impressioni per KLM solo su Twitter.

    5. TOMS va #senza scarpe

    TOMS ha guadagnato enorme popolarità per i suoi sforzi filantropici in cui donano un paio di scarpe a bambini bisognosi ogni volta che viene venduto un paio di scarpe TOMS. Nel 2015, TOMS ha voluto espandere i propri sforzi e ha lanciato una campagna #WithoutShoes su Instagram per creare visibilità per la causa.

    Ogni volta che qualcuno pubblicava una foto dei propri piedi nudi con l’hashtag nella didascalia, TOMS avrebbe donato un paio di scarpe. La campagna ha mostrato ai follower l’autenticità e l’impegno dell’azienda per la causa, che in seguito hanno generato una grande fiducia e un’ampia portata per TOMS. Entro la fine della campagna, sono state donate oltre 250.000 paia di scarpe.

    Sei stato ispirato dal successo di un altro marchio per cambiare la tua promozione sociale? Cosa ha funzionato meglio per te? Condividi i tuoi suggerimenti con me nei commenti qui sotto:

    Fonti dell’immagine: RedBull, TOMS

    Sono contento che sei arrivato fin qui, puoi tornare alla sezione di Social.

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *