Diego Fernando Torres » Blog di Monetizzazione » Reverse engineering dei backlink dei tuoi concorrenti con SEMrush

Reverse engineering dei backlink dei tuoi concorrenti con SEMrush

Cercavi un servizio di LinkBuilding o per acquistare backlinks di quilità italiana? Scopri i dettali sui link.

Il 24 aprile 2012 è stato un giorno nero per molti webmaster. Dopo oltre un decennio di link building senza conseguenze, Google ha premuto il grilletto lanciando l’aggiornamento Penguin. Il filtro anti-spam punisce i siti per la creazione di link aggressivi nella sua settima iterazione. Ha colpito la scena SEO come una meteora.

Avanti veloce di 5 anni, le cose più interessanti sono i contenuti, l’esperienza utente e la SEO tecnica. Anche come fattori di ranking, i segnali di comportamento degli utenti hanno passato a ritroso.

Ma il link building non è morto; è solo diverso – Tecnica skyscraper, infografiche, white paper, video virali, creazione di link interrotti, report e altro ancora. Tutte le tattiche per aumentare le classifiche e dimostrare, in definitiva, la migliore pratica è creare strategicamente qualcosa di eccezionale e condividerlo nella speranza di ottenere backlink.

Ma il link building si è evoluto anche da questo. Ero solito pensare:

“Contenuti eccezionali + buon raggio d’azione = backlink”.

Ma, se devo essere onesto con me stesso, il cold outreach non è più efficace. Invece, il link building è diventato più un gioco di relazioni. Non che i contenuti eccezionali non possano più disegnare link organici, ma il livello di “eccezionale” è molto alto e aumenta continuamente.

Ciò non significa che non possiamo decodificare da dove provengono e come un sito potrebbe averli ottenuti.

SEMrush ha alcune funzionalità interessanti che possiamo utilizzare per decodificare il modo in cui i concorrenti hanno ottenuto i backlink.

In questo articolo imparerai a conoscere:

Trovare le campagne di content marketing dei tuoi concorrenti

Il content marketing è la strada d’oro dei backlink. Quando conosci i link creati dai tuoi concorrenti, puoi scoprire cosa funziona bene e creare qualcosa di meglio. Invece di navigare nel loro sito per ore, SEMrush ha una comoda funzione che possiamo usare per il reverse engineering.

(Per questo esempio, ho usato Wordstream, Quicksprout, Search Engine Journal e Content Marketing Institute)

Nello strumento di gap di backlink di SEMrush (“Gap Analysis”> “Backlink Gap” o clicca qui) puoi collegare i gap confrontando i siti che si collegano ad altri ma non il tuo.

Quello che stai cercando è un concorrente che si distingue per avere molti domini di riferimento. Spesso è un indicatore di qualcosa che è stato fatto attivamente per ottenere così tanti backlink.

Nello screenshot qui sotto, puoi vedere che Wordstream ha inviato molti collegamenti a SEJ e Geekwire ne ha inviati molti a Quicksprout. Puoi fare clic sul numero negli strumenti per vedere tutti i link.

Quando fai clic sul numero, ottieni questa visualizzazione. Puoi fare clic sul collegamento “sorgente” per vedere le pagine da cui ottengono il backlink.

Sono stato in grado di scoprire che CMI è citato come fonte negli articoli di LinkedIn con un rapporto B2B (“Benchmark, budget e tendenze del marketing dei contenuti B2B – Nord America”)! Hanno intervistato oltre 5.000 professionisti del marketing per creare un rapporto pieno di statistiche, grafici e affermazioni forti facili da condividere: cibo perfetto per i backlink.

Un altro esempio di una campagna di content marketing che ho trovato con questo metodo, è un’infografica di Wordstream sui progetti che Google ha smesso di perseguire. È stato condiviso da molti siti, come Mashable.com:

Per ingrandire un singolo concorrente utilizzare la funzione “Referring Domains” (“Domain Analytics”> “Backlinks”> “Referring Domains” o fare clic qui) e ordinare l’elenco dopo “Authority Score”. Ancora una volta, cerca un numero di backlink da un dominio che sporge. Quindi, fai clic sul numero nella colonna “Backlink” e controlla le pagine elencate.

È così che ho scoperto che Quicksprout ha ottenuto 15 collegamenti a ritroso solo da addthis.com a un articolo su “15 tipi di contenuti che ti guideranno più traffico”. Ha ottenuto oltre 150 collegamenti in totale!

Un consiglio importante:

Annota sempre i dettagli di contatto degli autori che hanno citato il contenuto del tuo concorrente: profili social, indirizzo e-mail – tutto ciò che puoi trovare. Perché una volta che hai creato contenuti (migliori), puoi metterti in contatto con loro. Sai già che pubblicano contenuti e sono disposti a collegarsi.

Usa questo modello di database dell’autore di backlink gratuito per tenere traccia dei dettagli dell’autore.

Identificazione dei contenuti meglio collegati dei tuoi concorrenti

Un’altra prospettiva sui migliori backlink del tuo concorrente proviene dalla sezione “Pagine indicizzate” (“Analisi del dominio”> “Backlink”> “Pagine indicizzate” o fai clic qui). Ti mostra quanti backlink riceve ogni pagina di un sito. Ciò semplifica l’identificazione di risorse come strumenti, white paper, infografiche e articoli che hanno attirato molti backlink.

Per iniziare, ordina l’elenco dopo “Domini”.

Cerca schemi negli argomenti, nello stile, nella lunghezza e nel formato delle pagine.

  • Di cosa scrive il tuo concorrente, domande “come fare” o argomenti controversi?
  • Qual è il formato, lungo o breve?
  • Usano molte immagini, video, grafici e meme o solo testo normale?
  • Lo stile è casual o formale?

In questo esempio, possiamo vedere che un articolo su Wordstream sul tasso di conversione ha ottenuto un sacco di backlink.

Il titolo è molto provocatorio: “Tutto quello che sai sull’ottimizzazione del tasso di conversione è sbagliato”. L’articolo contiene quasi 6.000 parole. E ha un “aggiornamento dei contenuti”, un modello / foglio di calcolo / guida gratuiti, alla fine dell’articolo!

Queste sono tutte cose importanti da notare perché dovrebbero guidare la tua strategia di contenuto. Ora sappiamo che questo argomento e questo formato hanno funzionato bene nello spazio. Vogliamo replicarlo meglio o in modo simile.

Per vedere con quali altri siti quella parte di contenuto ha risuonato di più, fai clic sul numero in “Backlink”. Esporta tutti gli URL di collegamento in modo da poter estrarre i dettagli dell’autore e contattarli in seguito.

Diamo un’occhiata a un esempio da Wordstream. Tornando alla nostra panoramica “Pagine indicizzate”, vedrai che ha una pagina chiamata “/ parole chiave”.

È uno strumento per le parole chiave gratuito!

La pagina di destinazione ha raccolto oltre 56.000 backlink, ma si classifica anche per centinaia di migliaia di parole chiave, ad esempio la quarta posizione per “strumento per le parole chiave”.

Quindi, se fossi un concorrente di Wordstream, ora saprei che gli strumenti sembrano funzionare bene nello spazio. Potrei quindi andare avanti e guardare le pagine che si collegano allo strumento di Wordstream, creare qualcosa di simile e raggiungerle.

È fondamentalmente la tecnica del grattacielo ma senza iniziare dalla parola chiave. Invece, inizi con un argomento pre-qualificato analizzando i tuoi concorrenti.

Individuazione dei punti deboli del tuo concorrente

SEMrush può aiutarti a trovare le pagine del tuo concorrente che hanno perso il maggior numero di collegamenti con un po ‘di magia di Excel. L’idea: scoprire quale contenuto del tuo concorrente ha perso i backlink, creare qualcosa di meglio e utilizzare la vulnerabilità per posizionarti più in alto. Fallo abbastanza spesso e hai la possibilità di superare il tuo concorrente. Se il contenuto ha perso i collegamenti perché è obsoleto o qualcos’altro non ha importanza alla fine.

Allora come si fa?

Per prima cosa, vai alla sezione dei backlink (“Analisi del dominio”> “Backlink” o fai clic qui) e inserisci il sito di un concorrente.

Quindi, fare clic su “perso” per ordinare l’elenco dei backlink persi ed esportarlo. Il database di SEMrush include solo i collegamenti persi negli ultimi tre mesi.

Apri il CSV in Excel o in Fogli Google. Seleziona tutto (CMD + A su Mac) e crea una tabella pivot (in “Inserisci” in Excel; in “Dati” in Fogli Google).

Aggiungi “Target URL” alle righe e “Lost Link” nei valori.

Ordina quella tabella dopo “Conteggio dei collegamenti persi” e voilà, conosci le pagine del tuo concorrente che ha perso il maggior numero di collegamenti.

Il passaggio finale è scoprirlo che cosa collegamenti all’URL in modo da poter raggiungere e ottenere il collegamento. Per fare ciò, copia e incolla gli URL con i link più persi uno per uno nella sezione “backlink” di SEMrush e filtra dopo i link persi.

Ora puoi andare alla pagina, trovare i dati dell’autore, creare contenuti fantastici e condividerli.

Individuare i collegamenti che distinguono il leader del settore

Ogni sito opera in un particolare settore e ogni settore ha un leader. Da un punto di vista SEO, i leader del settore hanno spesso il miglior profilo di backlink, oltre a fare altre cose meglio. Quindi, per noi, ha senso trovare i collegamenti che solo i leader hanno. Perché allora puoi imitare le loro tattiche e recuperare il ritardo.

Diamo un’occhiata ad alcuni blog di notizie SEO. Per questo esempio, Search Engine Journal, Search Engine Land, Search Engine Watch e Marketing Land.

Se vuoi sapere quali concorrenti dovresti guardare, SEMrush ti dà dei suggerimenti nella sezione “Backlink Gap”, una volta che hai inserito il primo dominio.

I nostri cinque domini per questo esempio hanno molte parole chiave sovrapposte (grafico dallo strumento “Keyword Gap”):

Search Engine Journal ha un chiaro vantaggio e Search Engine Land è molto più avanti degli altri due siti. E quando guardi gap di backlink, puoi vedere che SEJ ha davvero raccolto i link negli ultimi 6 mesi.

Se tu fossi uno degli altri quattro giocatori, la domanda sarebbe “che qualità ha i backlink di Search Engine Land che io non ho e come li hanno ottenuti?”

Puoi scoprirlo ordinando la tabella di confronto dei backlink nella sezione “Backlink Gap” e filtrando il punteggio di autorità come 1-10.

Tutto quello che devi fare è fare clic sui collegamenti a ritroso e vedere da dove provengono. Ad esempio, Search Engine Land ha ottenuto un collegamento da Google (Regno Unito), che è molto potente.

E da Bloomberg:

Questi sono collegamenti che gli altri quattro concorrenti non hanno e questo dà a Searchengineland.com un vantaggio.

Costruire i collegamenti desiderati dai concorrenti

Nella SEO, non si tratta solo di mettersi al passo con i concorrenti, ma anche di anticiparli. Il modo migliore per farlo è inseguire i backlink essi inseguire.

L’idea è che vuoi classificare per le stesse parole chiave dei tuoi concorrenti (e altri) ma più in alto. Per scoprire quali sono queste parole, inizi con lo strumento Keyword Gap e dai un pugno ai tuoi concorrenti. (Diciamo ipoteticamente di essere Search Engine Land e competere con Marketing Land e Search Engine Journal.)

Utilizza i filtri avanzati per mostrare solo le parole chiave con un ranking migliore rispetto alla posizione n. 10 e ordinare in base al volume di ricerca. In questo modo puoi vedere quali parole chiave portano traffico ai tuoi concorrenti ma non tu (ancora). Ignora le parole chiave per le quali i tuoi concorrenti si classificano al primo posto.

Per questo esempio, ho scelto la parola chiave “dati SEO” per cui Search Engine Journal è al secondo posto e Search Engine Land al numero 7.

Facendo clic sulla parola chiave si accede alla sezione “Panoramica delle parole chiave” in modo da poter controllare le prime 10 classifiche organiche.

Quindi fai clic su “Ottieni metriche” e vedrai quanti link a ritroso ha ciascuno dei primi 10 URL (da domini diversi). Dal momento che i tuoi concorrenti non si classificano al primo posto, probabilmente inseguono i backlink dagli URL che si trovano più in alto di loro *. Questi sono i collegamenti che i tuoi concorrenti vogliono costruire, a meno che tu non sia più veloce.

* Certo, i backlink non sono l’unico fattore per le classifiche.

Fai clic sul numero (nella colonna “Backlink”) e otterrai un elenco di tutti i backlink a quell’URL.

Ad esempio, Vertical Measures ha creato un video sopra un articolo sugli h-tag che li ha portati a posizionarsi al n. 2.

La pagina ottiene collegamenti da siti come Tech.co o blog come nathanbransford.com (numero totale di collegamenti: 34).

Una volta identificati i link che i tuoi concorrenti vogliono costruire, segui la procedura standard per creare contenuti (migliori) e raggiungere chi li fornisce.

Conclusione: il passaggio al content marketing semplifica il reverse engineering

Il reverse engineering dei backlink del tuo concorrente potrebbe sembrare un po ‘losco. Ti senti come se stessi giocando al sistema o portando via qualcosa a qualcuno. Tieni presente che non si tratta di danneggiare gli altri, si tratta di creare qualcosa di valore per il tuo pubblico.

In questo articolo, ti ho dato cinque solidi modi per decodificare i backlink dei tuoi concorrenti. Ma quando ci pensi davvero, si tratta sempre di creare ottimi contenuti.

I backlink sono in definitiva voti. Le tattiche non sono altro che modi per scoprire quale contenuto dei tuoi concorrenti è stato votato più spesso. Quei voti significano ancora di più adesso rispetto a 5 o 10 anni fa. È diventato più difficile ottenere backlink perché tutti conoscono il loro valore. Questo significa quando il contenuto riceve un backlink, è un segnale forte per un valore elevato.

L’aggiornamento Penguin ha cambiato per sempre la costruzione di link, ma non è completamente fuori controllo. Possiamo ancora spingere attivamente il nostro profilo di collegamento nella giusta direzione.

Per farlo, trova i tuoi concorrenti:

  1. Campagne di content marketing
  2. Miglior contenuto collegato
  3. Collegamenti persi
  4. Link unici
  5. Collegamenti desiderati

Sono contento che sei arrivato fin qui, puoi tornare alla sezione di Social media.

Cosa pensi di me?
Clicca per votare questo articolo!
[Total: 0 Average: 0]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *