Diego Fernando Torres » Blog di Monetizzazione » Una guida aziendale ai social media

Una guida aziendale ai social media

Cercavi un servizio di LinkBuilding o per acquistare backlinks di quilità italiana? Scopri i dettali sui link.

Quindi hai impostato la tua attività con una pagina Facebook e Twitter. Congratulazioni! Tu e tutti gli altri. Hai già fatto la parte difficile, ora si tratta di convincere il tuo pubblico a interagire effettivamente con la tua pagina.

Probabilmente ti starai chiedendo: “Cosa devo fare dopo?” In effetti, recentemente un ex collega mi ha fatto questa domanda. Ti dirò cosa gli ho detto. Non è una risposta istantanea. Piuttosto, si tratta di sapere chi stai cercando di raggiungere e quando.

Prima di iniziare, voglio chiarire che questa non è una guida per il successo del social media marketing. Dalle mie esperienze, ho scoperto che ciò che funziona per un tipo di attività non funzionerà per un altro. Non posso darti le risposte, ma posso indicarti alcuni suggerimenti utili per ottimizzare le tue pagine.

Cosa stai cercando di ottenere?

Questa è la domanda che dovresti chiederti prima di creare un account. Stai cercando di aumentare gli affari? Stai cercando di affermarti come leader di pensiero nella tua comunità? Stai solo cercando di condividere foto casuali di gatti con cheeseburger?

Metti da parte un obiettivo per le tue pagine sui social media. Una volta che sai cosa vuoi ottenere, sarà più facile determinare chi stai cercando di attrarre.

Buyer Personas

Prima di pubblicare qualsiasi cosa, dovresti sapere chi sono i tuoi destinatari. Questo è chi vuoi acquistare il tuo prodotto o servizio e chi vuoi diventare un cliente fedele. Se non sai a cosa mirano le persone, come creerai post che le attraggano?

Ecco alcune cose da considerare quando crei i personaggi:

  • Qual è il tuo prodotto o servizio?
  • Chi acquisterà il tuo prodotto o servizio?
  • Che problema stai cercando di risolvere?
  • Quanti anni hanno le persone che stai cercando di raggiungere?
  • Sono maschi o femmine? (O entrambi?)
  • Sono sposati?
  • Hanno figli?
  • Quali sono i loro interessi?

Poniti queste domande in modo da poter iniziare a curare contenuti su misura per i tuoi potenziali clienti.

Il contenuto è il re

Tutti e la loro madre sono su Facebook in questi giorni, quindi usalo a tuo vantaggio. I tuoi primi fan su Facebook saranno persone che hanno già familiarità con te e la tua attività. Quindi incoraggiali a condividere la tua pagina. Il modo più semplice per dare loro quella spinta nella giusta direzione è condividere contenuti utili e pertinenti.

Il modo più semplice per avere ottimi contenuti a portata di mano è crearli da soli. È qui che entrano in gioco quelle utili buyer personas. Vuoi creare post sul blog che stabiliscano i tuoi dipendenti come leader di pensiero e creino consapevolezza per la tua attività e il tuo marchio. Dovrai anche dimostrare di essere in grado di aiutarli a risolvere qualsiasi problema abbiano.

La regola del cocktail party

Questa è anche nota come regola 80/20. Nessuno vuole uscire con il ragazzo alla festa che parla solo di se stesso tutto il tempo. Lo stesso vale per la festa dei social media. Se pubblichi solo articoli su di te, le persone smetteranno semplicemente di seguirti. Proprio così.

Invece, solo circa il 20% dei tuoi contenuti sui social media dovrebbe riguardare te. Condividi i riflettori con altri leader di pensiero nel tuo campo per riempire il restante 80%. Condividi articoli rilevanti per il tuo campo. Puoi anche ritwittare o condividere post che i tuoi lettori potrebbero trovare utili.

Condividere!

Quindi ora sappiamo cosa condividiamo e con chi lo condividiamo, ma come lo facciamo? Ecco alcuni dei miei suggerimenti preferiti per la condivisione sui social media più popolari.

Hootsuite

Questo è uno strumento favoloso che definisco il mio salvatore personale. Con Hootsuite, sarai in grado di pubblicare da vari social media contemporaneamente. Che risparmio di tempo! Puoi anche rispondere alle menzioni e tenere traccia delle tue varie sequenze temporali, il tutto da un’unica schermata. Non preoccuparti, puoi ringraziarmi per questo più tardi.

Hootsuite ha anche una funzione che ti consente di abbreviare i collegamenti. A mio parere, rende un tweet molto più accattivante quando i collegamenti sono brevi e dolci (come me!).

Oh, e ho già detto che puoi ottenerlo gratuitamente? Non c’è niente di meglio di così!

Twitter

Dato che ho già menzionato Twitter, potremmo anche entrare subito nel nocciolo della questione. Con Twitter, devi condividere un messaggio con un numero limitato di caratteri. 140 per essere esatti. Quindi questo significa che devi padroneggiare l’arte di essere conciso.

I migliori tweet avranno almeno 20 caratteri rimasti e questo include tutti i link o gli hashtag che potresti utilizzare. Ciò rende più facile per i tuoi follower ritwittare il messaggio, condividendolo così con i loro follower. Seguire questa regola non è del tutto necessario, ma sicuramente aiuta se vuoi farti notare. Quindi, ancora una volta, prova a trasmettere il tuo messaggio con il minor numero di caratteri possibile.

Comprendi l’arte dell’hashtag. Niente è più irritante di quando le persone hashtag frasi lunghe. Lo scopo di un hashtag è includere il tuo tweet in una conversazione online, come una chat o un argomento di Twitter. #Hashtaggingaphraselikethis non ti farà vedere da nessuna parte. (Inoltre, è davvero fastidioso.)

Gli hashtag dovrebbero essere concisi, non più di una o tre parole. Cerca sempre un tag nella barra di ricerca prima di utilizzarlo. Non vuoi dirottare un hashtag prima di sapere di chi o di cosa si tratta veramente. Una volta che hai ritenuto che il tag sia appropriato per il tuo marchio, tuffati prima nella conversazione!

Rimani visibile. Non puoi twittare una sola volta e aspettarti che le persone ti trovino. Devi twittare contenuti pertinenti più volte al giorno. Quanto spesso dipende da te, ma ti consiglio almeno 3 volte al giorno. Vuoi che il tuo handle venga visualizzato nelle sequenze temporali dei tuoi follower, quindi sei il primo nome a cui pensano quando hanno bisogno del tuo prodotto o servizio.

Un altro motivo per cui è importante twittare spesso è la ricerca. Google e Twitter hanno recentemente concluso un nuovo accordo per rendere i tweet visualizzabili nei risultati di ricerca. Se sei un’azienda che utilizza Twitter, questa è un’ottima notizia per te. L’accordo non solo rende il tuo marchio più visibile online, ma anche i tuoi tweet! Quindi, se stai twittando contenuti utili e pertinenti, vedrai sicuramente un aumento dei follower e, si spera, dei clienti!

Facebook

Inizia la conversazione per capire cosa manca al tuo marchio o cosa gli piace della tua attività. Rispondi anche a tutte le domande che potrebbero avere per te. Con Facebook, tutti possono vedere cosa commenta qualcuno su un post, quindi usa questo. Se una persona è curiosa del tuo settore, un’altra persona potrebbe avere la stessa domanda. Prendere due piccioni con una fava!

Quando si tratta della frequenza con cui pubblicare su Facebook, metto in guardia dall’eccessivo. Il tuo numero di “mi piace” è un’illusione. È molto facile essere ancora fan di una pagina, senza vedere effettivamente nulla pubblicato su di essa. Un “smetti di seguire” su Facebook è a portata di clic. Se pubblichi troppo spesso, potresti scoprire che meno persone stanno effettivamente visualizzando i tuoi post. Cerca di evitare di pubblicare sulla tua pagina più di due volte in un giorno. Alcuni contenuti possono aspettare.

Aggiungi un CTA ai tuoi annunci di Facebook per aumentare le tue vendite! Il punto centrale del social media marketing è portare potenziali clienti dalla tua pagina al tuo sito e poi trasformarli in clienti fedeli. Ora, Zuckerberg ti ha reso le cose ancora più facili! Per conoscere il pulsante di invito all’azione di Facebook, le best practice e come utilizzarlo, fai clic su Qui.

Segui queste linee guida e le pagine dei social media della tua azienda assumeranno le scadenze ovunque!

Sono contento che sei arrivato fin qui, puoi tornare alla sezione di Social.

Cosa pensi di me?
Clicca per votare questo articolo!
[Total: 0 Average: 0]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *