Diego Fernando Torres » Blog di Monetizzazione » Un’arma segreta di un marketer per analizzare le campagne Facebook e Instagram

Un’arma segreta di un marketer per analizzare le campagne Facebook e Instagram

Cercavi un servizio di LinkBuilding o per acquistare backlinks di quilità italiana? Scopri i dettali sui link.

Se sei il dipendente dell’agenzia o il marketer responsabile dei social media, è tuo compito ricollegare l’attività sociale ai risultati aziendali. Periodo.

Ma come puoi mostrare il reale impatto dei social media? Ma ancora più importante; come puoi farlo in modo coerente, senza impazzire nel processo?

Molti sfortunati esperti di marketing trascorrono innumerevoli ore da spaccare l’anima a recuperare, formattare e diffondere metriche “vanitose”, che in realtà significano squat per l’azienda.

Ma sarai diverso, amico mio.

Stai per implementare un semplice, efficace processo di analisi dei dati per la tua agenzia o attività che ti consente di mostrare l’impatto del tuo lavoro, senza qualunque dolore coinvolto.

In questo articolo, riceverai istruzioni dettagliate e un modello plug-andplay che puoi utilizzare per automatizzare completamente l’analisi dei dati di Facebook e Instagram.

Alla fine, avrai:

1. Una comprensione delle giuste metriche dei post sui social media su cui fare rapporto.

2. Un sistema automatizzato per raccogliere queste metriche, direttamente dalla loro fonte.

3. Una dashboard automatizzata e pronta per visualizzare questi dati e condividerli con il tuo team.

Va bene, iniziamo!

Gli strumenti ETL sono utili per i professionisti del marketing

ETL sta per Extract, Transform e Load. È uno strumento software che aiuta a eliminare il dolore associato al recupero di dati utili.

Come suggerisce il nome, gli strumenti ETL estraggono i dati dalla loro origine originale, trasformano i dati durante il transito e quindi caricano i dati in un archivio dati di destinazione.

In qualità di marketer, perché dovresti estrarre, trasformare e caricare i dati?

Puoi utilizzare manualmente i dashboard nativi forniti da Facebook e Instagram. Ma questo processo richiede tempo, è inefficiente e può portare a dati errati e influire sul processo decisionale in futuro.

Perché affidarsi solo alle dashboard native di Facebook e Instagram può essere problematico

E se volessi confrontare le campagne FB + Instagram insieme in un unico set di dati? Per approfondire le prestazioni relative tra le due piattaforme, ti consigliamo di unirti a loro e guardare i risultati consolidati.

Non puoi farlo in modo efficiente in termini di tempo senza saltare avanti e indietro tra le piattaforme. Ciò rende il processo più complesso e noioso di quanto debba essere quando si desidera trovare e analizzare le informazioni.

Un altro problema che deriva dall’affidarsi alle piattaforme native di FB e Instagram è che non puoi dare la priorità ai dati che vuoi veramente vedere.

Ad esempio, quando si tratta di analizzare il successo delle campagne dei miei clienti, preferisco seguire L’approccio di Avinash Kaushik alle metriche dei social media su Occam’s Razor (uno dei migliori blog in circolazione sull’analisi dei dati e sul marketing).

Mentre lo spiega, molti professionisti del marketing si concentrano sulle metriche “Vanity”, che sembrano impressionanti ma non necessariamente incentivano le vendite. Il problema è che non puoi prendere decisioni aziendali basate su queste metriche.

Quindi, invece, ci concentriamo sulle metriche chiave dei social media consigliate da Avinash Kaushik:

  • Conversazione: commenti per post.

  • Amplificazione: azioni per post.

  • Applausi: mi piace o reazioni per post.

Esistono diversi motivi per cui diamo la priorità a queste metriche:

  1. Ci danno un’indicazione se le persone sono consapevoli, interessate e pronte per la fase successiva del viaggio.

  2. Ci mostrano il valore che ciascuno dei singoli set di annunci, campagne o / e annunci contribuisce.

  3. Ci danno un’idea di quali parti di contenuto nel mix di contenuti stanno colpendo il segno con il tuo pubblico dal punto di vista del marchio.

  4. Un altro vantaggio di queste metriche è che sono informazioni pubbliche, quindi puoi facilmente confrontare la tua strategia di contenuto con qualsiasi concorrente e benchmark sul tuo spazio competitivo individuale.

Ora, voglio solo vedere le metriche che contano davvero per me (solo i commenti, i Mi piace e le condivisioni). Quindi, utilizzo uno strumento ETL che trasforma i dati che desidero dalle dashboard native di FB e Instagram e li carica su una dashboard che ho creato e personalizzato per aumentare l’efficienza e migliorare l’analisi e il processo decisionale.

Cosa è incluso nel dashboard personalizzato?

Abbiamo creato un modello Fogli Google + Data Studio che ti consente di automatizzare il processo quotidiano di unione dei risultati organici di Facebook e Instagram.

[If you are ready to dive straight into the template, you can access the template here]

L’obiettivo del modello è fornire tutte le informazioni necessarie a colpo d’occhio per prendere decisioni per le pagine Facebook e Instagram che gestisci. Fornisce alcune metriche aggregate, oltre a una tabella post-livello per immersioni più profonde. Ecco come appare il modello:

Vedremo come puoi impostare questo per analizzare e monitorare le tue campagne FB e Instragam, ma prima, lascia che ti guidi attraverso come e perché l’ho impostato in questo modo. Le tre “stelle” della dashboard sono le metriche, la mediana e la possibilità di confrontare Facebook e Instagram in un unico foglio.

Metrica

Noterai che le metriche che ho utilizzato sono in linea con l’approccio di Avinash Kaushik: Social Engagement, Post Reactions e Post Comments.

Questi sono estratti direttamente da Facebook:

La mediana

Un’altra personalizzazione sulla dashboard è una sezione per il coinvolgimento mediano, così come i dati anomali per gli ultimi 6 mesi:

Il motivo per cui includo la mediana come linea di base è che funge da metrica dell’obiettivo che intendo superare.

Questa linea di base è determinata dal livello di coinvolgimento che hai ricevuto in passato; per trovarlo, usiamo la mediana delle reazioni per un periodo di tempo specifico. Ad esempio, quando inizio a lavorare con un cliente, voglio prima rispondere a due domande:

  • Qual è la linea di base (mediana) per i commenti sui post, le condivisioni e i Mi piace?
  • Che aspetto ha un valore anomalo (post di successo)?

Includere queste linee di base mediane nel modello di Data Studio semplifica la risposta.

Come creare la tua dashboard personalizzata che confronta automaticamente i dati di FB e Instagram

Ora che hai alcune informazioni sul motivo per cui è impostato in questo modo, esaminiamo come configurarlo.

Passaggio 1: copia questo foglio Google

Quindi la prima cosa che farai è fare clic qui per fare una copia di questo Fogli Google. Chiamalo come preferisci.

Questo nuovo foglio che hai copiato sarà il tuo file di base. Utilizzalo come punto di partenza ogni volta che esegui l’onboarding di un nuovo cliente o ogni volta che desideri eseguire l’automazione nel rapporto per un nuovo account.

Passaggio 2: esegui Supermetrics

Se non hai scaricato Supermetria tuttavia, ne avrai sicuramente bisogno nella tua cassetta degli attrezzi. È uno dei migliori prodotti software che ho scaricato nella mia carriera. Lo consiglio vivamente. C’è una prova gratuita, quindi non ci sono svantaggi.

Passaggio 3: duplica questo foglio per gli account Facebook e Instagram

Successivamente, devi duplicare questo foglio per i tuoi account Facebook e Instagram. Lo faremo facendo clic su “Add Ons” -> “SuperMetrics” (avvialo prima).

Una volta che Supermetrics è in esecuzione, vai su “Supermetrics” -> “Duplica questo file per un altro account”.

Da lì, verrà visualizzata una finestra che ti consentirà di scegliere il tuo account Facebook Insights:

  • Scegli l’account Facebook Insights per il quale desideri creare il rapporto (se non hai effettuato l’accesso, ti verrà chiesto di accedere prima).

  • Seleziona l’account Instagram della stessa marca.

  • Infine, fai clic su “Duplica questo file”.

Quello che sta facendo ora è in realtà creare un nuovo foglio Google, come un raggio dal foglio dell’hub principale che avrai.

Una volta che i file sono stati duplicati correttamente, aggiornerà tutte le query di Supermetrics che si trovano nel file di base. Questo può richiedere del tempo.

Una volta completato l’aggiornamento, fare clic su “qui” per accedere al nuovo file.

Ora, come puoi vedere, il nuovo file si chiama “Copy of Copy of FB / IG | Input dati | 32 Mo – Ruota della fortuna “. Noterai che ha il nuovo nome del marchio alla fine. Sentiti libero di eliminare “Copia della copia di”.

Ora hai il tuo nuovo set di dati per il nuovo marchio.

Nota che ho tre domande separate qui da Supermetrics:

  • Una query di approfondimento sui post di Facebook.

  • Una query di approfondimenti su Instagram.

  • E una terza scheda è una query di impilamento in cui utilizzo la funzione di query per impilare sostanzialmente le schede dei post di Facebook e Instagram l’una sull’altra.

Quindi, se guardi sotto “Post di Facebook” puoi vedere che tutti i dati dei post di Facebook sono stati compilati correttamente, ed è la stessa cosa sotto “Post di Instagram”.

La scheda “Stacking Query”, quella per noi più importante, è quella che mette Facebook in cima alla tabella di Instagram. Puoi scorrere verso il basso e confermare che sono presenti entrambi.

Ed è bellissimo …

Passaggio 4: crea una copia dell’origine dati di Data Studio

Ora, torna a FB / IG | Foglio di input dati, al passaggio 4, in cui accederai all’origine dati di Data Studio.

Crea una copia dell’origine dati facendo clic sulle due icone rettangolari nell’angolo in alto a destra, quindi scegli “Copia origine dati”:

Una volta terminata la copia, puoi rinominare il file per il marchio su cui stai lavorando:

Quindi fare clic su “Modifica connessione”:

Nell’elenco, puoi vedere il nome del foglio dati appena creato. Ora, questo è molto importante; è necessario selezionare “Stacking Query” e quindi selezionare il pulsante blu “Riconnetti” nell’angolo in alto a destra.

Se viene visualizzato un popup come quello qui sotto, va bene, basta fare clic su “Applica”:

Ora hai la tua nuova origine dati pronta per l’uso:

Passaggio 5: crea una copia del modello di rapporto di Data Studio

Fare clic sul collegamento in FB / IG | Foglio di input dati al punto 5. Una volta aperto, farai una copia del rapporto. Fai di nuovo clic sui rettangoli, quindi scegli il nome corretto in “Nuova origine dati”:

Seleziona la stessa origine dati appena creata:

Fai clic su “Crea rapporto”:

E BOOM! Eccoti qui, la tua dashboard completa di Facebook e Instagram Wall Post:

Un ETL per ogni marketer: analisi dei dati in modo semplice

Da un marketer all’altro, conosco la realtà di cercare di setacciare i dati, saltare da una piattaforma all’altra per ottenere ciò di cui ho bisogno e quindi analizzarlo. L’utilizzo di uno strumento ETL insieme a questa dashboard personalizzabile per concentrarsi sui dati esatti che voglio vedere, nel modo in cui voglio vederli, ha cambiato drasticamente il modo in cui lavoro.

Un altro vantaggio è che posso dare accesso ai miei clienti e loro possono immediatamente vedere, a colpo d’occhio, i tipi di risultati e la direzione che stiamo prendendo con le loro campagne.

Se desideri impostarlo per le tue campagne, puoi ottenere una copia del modello di Fogli Google Qui e il modello di Google Data Studio Qui (no opt-in).

Sono contento che sei arrivato fin qui, puoi tornare alla sezione di Social media.

Cosa pensi di me?
Clicca per votare questo articolo!
[Total: 0 Average: 0]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *