Diego Fernando Torres » Blog di Monetizzazione » 11 cose da fare prima di avviare un sito WordPress

11 cose da fare prima di avviare un sito WordPress

Cercavi un servizio di LinkBuilding o per acquistare backlinks di quilità italiana? Scopri i dettali sui link.

Sei pronto per lanciare il tuo sito WordPress? Ogni giorno migliaia di nuovi siti appaiono sul web. Ecco perché vuoi assicurarti che il tuo sito web si distingua e risplenda fin dall’inizio. In questo articolo, abbiamo preparato un pratico elenco di cose da fare prima di avviare un sito Web WordPress.

Avvio di un sito WordPress

Iniziare

Prima di iniziare, è fondamentale che tu abbia selezionato il web hosting giusto per il tuo progetto.

Sebbene la maggior parte dei siti vada bene con l’hosting WordPress di base, in alcuni casi potrebbe essere necessario un hosting WordPress gestito.

Ti consigliamo vivamente di leggere entrambe le guide sopra per assicurarti di aver scelto la soluzione migliore perché è una di queste cose di cui non possiamo sottolineare abbastanza.

Per il bene di questo articolo, supporremo che tu abbia già installato WordPress e che sia tutto pronto.

Detto questo, diamo un’occhiata alle cose che dovresti fare prima di avviare il tuo sito WordPress.

Tutorial video

Iscriviti a WPBeginner

Se non ti piace il video o hai bisogno di ulteriori istruzioni, continua a leggere.

1. Installa una soluzione di backup di WordPress

Installa una soluzione di backup per WordPress

Dovresti sempre configurare una soluzione di backup di WordPress sul tuo sito web. I backup sono come una polizza assicurativa sul tuo sito web. Se qualcosa va storto, puoi sempre recuperarlo.

Ci sono molti buoni plugin di backup WordPress gratuiti ea pagamento che puoi configurare sul tuo sito web in pochi minuti.

Vuoi assicurarti che i backup vengano pianificati automaticamente e salvati su un servizio di archiviazione cloud come Dropbox, Amazon S3 o Google Drive. Ti consigliamo di utilizzare BackupBuddy, è facile e veloce da configurare. Può anche archiviare i backup in più posizioni. È anche il più facile da ripristinare.

2. Area di amministrazione sicura di WordPress

Protezione dell'area di amministrazione di WordPress

Essendo il sistema di gestione dei contenuti più popolare al mondo, WordPress è spesso un obiettivo popolare degli hacker. Molti siti WordPress funzionano senza dover affrontare nessuna di queste minacce per anni, ma è sempre meglio essere preparati che dispiacersi.

Consulta il nostro elenco di 13 suggerimenti e hack fondamentali per proteggere la tua area di amministrazione di WordPress.

Per tutti i nostri siti, configuriamo un firewall Sucuri che rende il tuo sito estremamente sicuro e ti impedisce di attacchi. È sicuramente un modo per andare se il tuo sito è un’azienda.

Sucuri è come avere un sistema di sicurezza privato e guardie nella sede fisica della tua attività.

3. Controlla il tuo sito per errori 404

Correzione degli errori 404

Su un sito web nuovo di zecca, gli errori 404 possono creare una cattiva esperienza utente. Devi assicurarti che tutte le pagine del tuo sito web vengano caricate correttamente e che non vi siano collegamenti mancanti.

Se hai già aggiunto il tuo sito a Strumenti per i Webmaster di Google, puoi trovare le pagine che riportano l’errore 404 non trovato nel rapporto di scansione.

Per un nuovo sito web, è probabile che tu non abbia aggiunto il tuo sito a Google Search Console o agli Strumenti per i webmaster. In questo caso, dovrai navigare manualmente nel tuo sito e assicurarti che tutto funzioni come previsto. Se hai molti contenuti, puoi prima esaminare le pagine più importanti come informazioni, contatti, registrazione o pagine di accesso, ecc.

Puoi impostare avvisi e-mail per errori 404 sul tuo sito WordPress. In questo modo puoi facilmente monitorarli e risolverli.

4. Imposta l’email per il tuo sito WordPress

Assicurati che le tue e-mail WordPress vengano inviate e consegnate

L’impossibilità di inviare o ricevere e-mail dal tuo sito WordPress è uno degli errori più comuni di WordPress. Alcune delle tue notifiche email potrebbero essere recapitate, ma alcune potrebbero non esserlo.

La ragione di ciò è che la maggior parte dei server di posta considera lo spoofing della posta elettronica quando l’indirizzo di posta elettronica del mittente non corrisponde al dominio o al server di origine.

Consulta la nostra guida su come risolvere il problema di WordPress che non invia email.

5. Seleziona tutti i moduli sul tuo sito

Dopo aver configurato l’email, la prossima cosa che devi fare è assicurarti che tutti i moduli sul tuo sito funzionino. Prova i tuoi moduli di contatto, moduli di commento, moduli di iscrizione e-mail e così via. Assicurati che ogni modulo del tuo sito funzioni correttamente.

Controlla la tua lista e-mail e invia e-mail di prova per confermare che le tue e-mail siano consegnate alla lista di distribuzione corretta. Se non stai creando una mailing list, dovresti leggere il nostro articolo sul motivo per cui dovresti iniziare a costruire la tua mail list subito.

Se gestisci un sito WordPress multiautore o multiutente, controlla i tuoi moduli di accesso e registrazione. Accedi con diversi ruoli utente per verificare se è necessario rimuovere elementi non necessari dall’area di amministrazione di WordPress per gli account utente.

6. Siti web di e-commerce

Verifica delle funzionalità di eCommerce

I siti web di e-commerce devono controllare gli aspetti dell’esperienza utente dei loro siti web in modo più approfondito. Dovresti metterti nei panni dell’utente e provare a sfogliare i prodotti, aggiungerli al carrello e persino eseguire una transazione di prova per assicurarti che tutto funzioni senza intoppi e senza problemi.

Se vendi beni digitali, assicurati che vengano consegnati tempestivamente. Per le merci fisiche dovrai controllare i tuoi sistemi per il corretto completamento degli ordini.

Alcune altre cose che devi controllare sono ricevute, fatture, calcoli dei costi di spedizione, tasse, ecc.

7. Controlla immagini, video, cursori

Immagini e video rendono il Web moderno più interattivo. Assicurati che tutte le immagini sul tuo sito web vengano caricate correttamente. Consulta le nostre guide su come velocizzare WordPress ottimizzando le immagini per il web.

Dovresti riprodurre i video sul tuo sito web utilizzando diversi dispositivi e browser per assicurarti che funzionino come previsto.

Se stai utilizzando un plug-in slider di WordPress, assicurati che lo slider funzioni su tutti i browser e dispositivi proprio come previsto.

8. Testare le integrazioni sociali

Loghi dei social media

I social media svolgono un ruolo molto importante nel lancio di successo di qualsiasi prodotto. Devi assicurarti di non perderlo.

Assicurati che gli utenti possano trovare modi per connettersi al tuo sito web su piattaforme social come Twitter, Facebook, YouTube, Instagram, ecc.

Dovresti confermare che i plugin di condivisione sociale sul tuo sito web funzionano correttamente.

È anche utile abilitare le Twitter Card, i metadati di Facebook Open Graph e gli strumenti di monitoraggio sociale sul tuo sito Web WordPress.

9. Test delle prestazioni

I problemi relativi alle prestazioni sono solitamente la preoccupazione principale durante la fase di sviluppo di un sito web. Ma ora che stai per lanciare il tuo sito web, è il momento di testarlo ancora una volta.

Controlla la velocità del tuo sito web utilizzando strumenti come Pingdom e Google Pagespeed attrezzo. La velocità non è solo importante per l’esperienza dell’utente, è anche un importante fattore SEO.

Uno dei modi migliori per velocizzare il tuo sito WordPress è installare un plug-in di memorizzazione nella cache come W3 Total Cache o WP Super Cache e utilizzare un CDN come MaxCDN.

La maggior parte delle società di hosting WordPress gestite come WPEngine sono dotate di cache integrata e includono CDN e backup come parte del loro piano.

10. Installa Google Analytics

Installa Google Analytics

Non puoi migliorare senza sapere come i tuoi lettori interagiscono con il tuo sito web.

Google Analytics è il modo più semplice per monitorare come i tuoi lettori interagiscono con il tuo sito web. Ti dice da dove provengono i tuoi visitatori, cosa vedono sul tuo sito, quando se ne vanno e come sta andando il tuo sito.

È importante installare Google Analytics prima del lancio, in modo da poter monitorare come sono stati eseguiti i tuoi sforzi di lancio. Ti aiuterà anche a tenere un registro storico del giorno in cui hai lanciato e di quanto è cresciuto il tuo sito da allora.

Consulta la nostra guida su come installare Google Analytics su WordPress. Se trovi l’interfaccia di Google Analytics un po ‘opprimente, non preoccuparti, ti abbiamo coperto. Consulta la nostra guida per principianti su come utilizzare Google Analytics per il tuo sito WordPress.

11. Controlla le impostazioni SEO

SEO

I motori di ricerca sono tra le principali fonti di traffico gratuito costante per la maggior parte dei siti web. L’ottimizzazione del tuo sito web per i motori di ricerca può aiutarti a far crescere il tuo traffico in modo costante dopo il lancio.

Usiamo il plugin Yoast SEO su tutti i nostri siti web. È un software completo di ottimizzazione del sito per WordPress. Dai un’occhiata al nostro tutorial su come installare e configurare il plugin SEO per WordPress di Yoast per massimizzare il potenziale SEO del tuo sito.

Questo è tutto, speriamo che questo articolo ti abbia aiutato a preparare la tua lista di cose da fare prima di avviare il tuo sito WordPress. Potresti anche voler vedere il nostro elenco di 40 strumenti utili per gestire e far crescere il tuo blog WordPress.

Se ti è piaciuto questo articolo, iscriviti al nostro Canale Youtube per i tutorial video di WordPress. Puoi trovarci anche su Twitter e Facebook.

Sono contento che sei arrivato fin qui, puoi tornare alla sezione di WP guide.

Cosa pensi di me?
Clicca per votare questo articolo!
[Total: 0 Average: 0]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *