12 consigli e strumenti fondamentali per combattere lo spam nei commenti su WordPress

12 consigli e strumenti fondamentali per combattere lo spam nei commenti su WordPress

Ti stai stancando di gestire lo spam nei commenti sul tuo blog WordPress? Beh, non sei solo.

I commenti spam sono un grosso problema soprattutto se non sei preparato a gestirli correttamente.

In questo articolo, condivideremo i migliori plugin di spam per commenti di WordPress e suggerimenti utili per combattere i commenti di spam su WordPress. Questi suggerimenti ti faranno risparmiare molto tempo ed elimineranno in modo significativo lo spam nei commenti dal tuo sito web.

Combatti lo spam nei commenti di WordPress con questi suggerimenti e strumenti

Perché è necessario gestire lo spam nei commenti su WordPress?

Internet è pieno di bot spam che diffondono automaticamente collegamenti a siti Web dannosi sotto forma di spam nei commenti. Lo scopo di questi commenti spam è quello di essere classificati nei motori di ricerca e anche di ottenere clic accidentali da visitatori ignari.

Ma non tutto lo spam nei commenti viene inviato dai bot. Ci sono anche commenti spam inviati da umani. Questi commenti fuori tema e scritti male sono più difficili da catturare e spesso contengono collegamenti a siti Web di terze parti.

Se non stai monitorando il tuo sito web e questi commenti vengono pubblicati, sia i tuoi utenti effettivi che i motori di ricerca saranno in grado di vederli.

Ciò influisce sulla reputazione del tuo sito web. Gli utenti considererebbero il tuo sito web come un sito web di bassa qualità o spam.

I motori di ricerca possono anche contrassegnare il tuo sito Web come non sicuro se trovano collegamenti a siti Web che distribuiscono malware e virus.

Detto questo, vediamo come puoi combattere efficacemente lo spam nei commenti, in modo da dedicare meno tempo a preoccuparti dello spam e più tempo a far crescere il tuo business online.

1. Attiva la moderazione dei commenti in WordPress

Per prima cosa assicuriamoci che nessun commento sul tuo sito web venga pubblicato senza la tua approvazione. Questo passaggio garantirà che i commenti non ignorino alcun filtro e ti darà anche il pieno controllo su quali commenti appaiono sul tuo sito web.

Questa soluzione è altamente consigliata per i siti web aziendali come studi legali, contabilità, ecc.

Vai al Impostazioni »Discussione pagina all’interno dell’area di amministrazione di WordPress. Successivamente, scorri verso il basso fino alla sezione “Prima che venga visualizzato un commento” e seleziona la casella accanto all’opzione “Il commento deve essere approvato manualmente”.

Abilita la moderazione dei commenti in WordPress

Non dimenticare di fare clic sul pulsante “Salva modifiche” per memorizzare le impostazioni.

Tutti i tuoi commenti WordPress verranno ora trattenuti per la moderazione e dovrai approvare manualmente ogni commento prima che appaia sul tuo sito web.

Ora ti starai chiedendo come potrei esaminare tutti i commenti? Bene, nei prossimi suggerimenti, ti mostreremo come eliminare i commenti spam in modo che tu debba passare solo attraverso commenti autentici.

2. Attivare la protezione anti-spam Akismet

Protezione anti-spam Akismet

Akismet è un plug-in anti-spam preinstallato con WordPress. Filtra tutti i commenti di WordPress sul tuo sito web attraverso il loro database anti-spam e cattura i tipi più comuni di commenti spam.

Akismet è disponibile come plugin gratuito, ma dovrai registrarti per ottenere la loro chiave API. Puoi ottenerlo gratuitamente per un blog personale o un piccolo sito web.

Per configurarlo, consulta la nostra guida su come configurare Akismet per principianti con istruzioni passo passo.

3. Utilizzo di Sucuri per combattere i commenti spam

Firewall sito web Sucuri

Sebbene Akismet sia in grado di catturare molti commenti spam, non può impedire agli spammer di accedere al tuo sito web. Troppe richieste da parte degli spammer per inviare commenti possono rallentare il tuo sito web e influire sulle prestazioni.

È qui che entra in gioco Sucuri. È il miglior plug-in per firewall di WordPress che ti consente di bloccare le richieste sospette prima ancora che raggiungano il tuo sito web.

Possono impedire a bot e script automatici di inviare commenti. Ciò riduce il carico sui tuoi server e il numero di commenti spam che ricevi.

4. Utilizzo di Honeypot per catturare i bot spam

Tecnica anti spam Honeypot

La tecnologia Honeypot è un metodo efficace per indurre gli spambot a identificarsi. Una volta identificati, i loro commenti possono essere bloccati.

Innanzitutto, è necessario installare e attivare il Antispam Bee collegare. Dopo l’attivazione è sufficiente andare su Impostazioni »Antispam Bee pagina e seleziona l’opzione per contrassegnare come spam per tutti i commenti rilevati da honeypot.

Non dimenticare di fare clic sul pulsante Salva modifiche per memorizzare le tue impostazioni.

Il plugin ora utilizzerà la tecnica honeypot per catturare i cattivi bot spam. Ha anche altri filtri antispam come convalidare l’indirizzo IP dalla tua lista nera dei commenti di WordPress, guardare bbcode, cercare nel database di spam locale e altro ancora.

5. Aggiungi Google reCAPTCHA Verification

Utilizzando reCAPTCHA nei commenti WP plug-in, puoi abilitare la sfida reCAPTCHA di Google nei tuoi moduli di commento.

Modulo di commento di WordPress con reCAPTCHA abilitato

ReCAPTCHA è una forma avanzata di CAPTCHA, una tecnologia utilizzata per distinguere tra robot e utenti umani. CAPTCHA è l’acronimo di “Test di Turing pubblico completamente automatizzato per distinguere i computer e gli esseri umani”.

Google consente agli utenti di verificare facilmente la propria identità semplicemente facendo clic sul pulsante della casella di controllo.

Per gli spambot, questa tecnologia è abbastanza difficile da aggirare perché quando Google rileva uno spam bot, rappresenta una sfida molto più difficile.

Consulta la nostra guida su come aggiungere reCAPTCHA ai commenti di WordPress.

Nota: sebbene la maggior parte dei plugin captcha di commenti di WordPress sia fastidiosa, questa è la migliore forma di CAPTCHA che puoi usare.

6. Rimozione del campo URL del sito Web dal modulo dei commenti

Rimuovi il campo del sito web dal modulo dei commenti

Il campo URL nel modulo dei commenti attira non solo gli spammer (sia automatizzati che umani), ma invita anche persone che non hanno assolutamente alcun interesse nella discussione.

Questi commenti di solito contengono una o due righe di sciocchezze irrilevanti e il nome dell’autore del commento conterrà una parola chiave o una combinazione di un nome reale con parole chiave come Sally di Dunder Mifflin, o John @SEOconsultants, ecc.

Aggiungi semplicemente il seguente codice al file functions.php del tuo tema WordPress o a un plug-in specifico del sito.

funzione wpb_disable_comment_url ($ fields) unset ($ fields[‘url’]); restituire $ campi; add_filter (‘comment_form_default_fields’, ‘wpb_disable_comment_url’);

Questo codice filtra semplicemente i campi del modulo dei commenti di WordPress e rimuove il campo del sito Web dal modulo.

Nota: dovrai accedere al tuo hosting WordPress tramite FTP per caricare il codice sopra.

7. Disabilitare i commenti sugli allegati multimediali

WordPress crea automaticamente pagine di allegati di immagini in cui gli utenti possono vedere un’immagine e persino lasciare un commento su di essa.

Se stai collegando le tue immagini alla pagina degli allegati, dopo un po ‘avrai molte pagine degli allegati con i commenti abilitati su di esse.

Se le immagini sono una parte centrale dei tuoi contenuti, allora va bene. Ma se non vuoi che gli utenti commentino le immagini, dovresti disattivare i commenti sugli allegati multimediali.

Il modo più semplice per farlo è installare il Disabilita commenti collegare. Dopo l’attivazione, vai a Impostazioni »Disabilita commenti pagina e seleziona la casella accanto all’opzione “Media”.

Disabilita i commenti per gli allegati

Fare clic sul pulsante Salva modifiche per memorizzare le impostazioni. Il plug-in ora disabiliterà i commenti sui file multimediali e sugli allegati di WordPress.

8. Disabilita HTML nei commenti

Disabilita l'HTML nei commenti di WordPress

Un altro suggerimento utile per scoraggiare i collegamenti nei commenti è disabilitare l’HTML nei commenti. L’HTML può essere utilizzato per nascondere i link di spam nei commenti di WordPress.

Aggiungi semplicemente il codice seguente al file functions.php del tuo tema o a un plug-in specifico del sito.

funzione wpb_comment_post ($ incoming_comment) $ incoming_comment[‘comment_content’] = htmlspecialchars ($ incoming_comment[‘comment_content’]); $ incoming_comment[‘comment_content’] = str_replace (“‘”,’ & apos; ‘, $ incoming_comment[‘comment_content’] ); return ($ incoming_comment); funzione wpb_comment_display ($ comment_to_display) $ comment_to_display = str_replace (‘& apos;’, “‘”, $ comment_to_display); return $ comment_to_display; add_filter (‘preprocess_comment’, ‘wpb_comment_post’, ”, 1); add_filter (‘comment_text’, ‘wpb_comment_display’, ”, 1); add_filter (‘comment_text_rss’, ‘wpb_comment_display’, ”, 1); add_filter (‘comment_excerpt’, ‘wpb_comment_display’, ”, 1); remove_filter (‘comment_text’, ‘make_clickable’, 9);

Questo codice modifica il codice HTML in entità HTML che vengono visualizzate come codice e non vengono analizzate dal browser.

9. Lunghezza minima e massima del commento

Un altro modo per combattere lo spam nei commenti è usare Yoast Comment Hacks plugin per impostare una lunghezza minima e massima del commento.

Recentemente ci siamo imbattuti in un problema di spam nei commenti in cui uno spammer lasciava centinaia di commenti all’ora con una sola parola: ciao.

Akismet e Sucuri non sono stati in grado di bloccarlo perché il commento sembrava naturale. L’honeypot di api antispam ha rallentato lo spammer, ma neanche questo è stato in grado di bloccare completamente l’attacco.

Abbiamo semplicemente abilitato il plug-in Yoast Comment Hacks e impostato la lunghezza minima del commento. Ciò costringe l’utente a lasciare un commento più significativo invece di un messaggio di una sola parola.

10. Disabilita i trackback in WordPress

Gran parte dello SPAM nei commenti è rappresentato dai trackback. Per la maggior parte dei blog, non è necessario abilitare i trackback. Puoi scegliere di disabilitare i trackback sull’intero blog o in un singolo post. Questo è un modo semplice per ridurre in modo significativo lo SPAM nei commenti.

Disabilita i trackback in WordPress

Puoi trovare l’opzione sopra visitando Impostazioni »Discussione. Questo disattiverà i trackback per l’intero sito.

11. Disattiva i commenti sui vecchi post

WordPress ti consente di disattivare i commenti sui vecchi post. Ciò è particolarmente utile per i siti Web che pubblicano contenuti più tempestivi come siti Web di notizie o eventi.

Vai semplicemente a Impostazioni »Discussione, in “Altre impostazioni dei commenti” vedrai l’opzione “Chiudi automaticamente i commenti sugli articoli più vecchi di”. Seleziona la casella accanto a questa opzione e inserisci il numero di giorni in cui desideri che i commenti vengano visualizzati su un post.

Chiudi commenti su articoli meno recenti

WordPress ora chiuderà automaticamente i commenti sui post più vecchi del numero di giorni che hai definito per questa opzione. Se necessario, puoi ignorare la scadenza dei commenti in WordPress per i singoli post in cui desideri che i commenti rimangano aperti.

12. Disattiva commenti

Se ritieni di non aver bisogno di commenti sul tuo sito WordPress, o se la moderazione dei commenti ti sfugge di mano, ricorda che puoi sempre disattivare i commenti in WordPress. Tutto quello che devi fare è andare a Impostazioni »Discussione e deseleziona la casella accanto a “Consenti alle persone di pubblicare commenti su nuovi articoli”.

Disattiva i commenti

Puoi anche inserire commenti solo per gli utenti registrati selezionando la casella nella pagina Impostazioni ~ Discussione. Per maggiori dettagli, consulta la nostra guida su come disabilitare completamente i commenti in WordPress.

Domande frequenti dagli utenti

Perché mi stanno inviando spam?

Gli spammer vogliono ottenere migliori classifiche di ricerca o attirare visitatori ignari verso siti dubbi e dannosi. Pensano che con lo spamming possano ottenere più collegamenti e in qualche modo influenzerà positivamente le loro classifiche di ricerca.

Nella maggior parte dei casi, non è un attacco personale contro di te, ma piuttosto un processo sistematico che prende di mira molti blog.

Cosa succede ai commenti contrassegnati come “Spam”?

I commenti che contrassegni come spam non vengono visualizzati sul tuo sito web. È possibile eliminare i commenti spam in batch e / o recuperare i commenti validi dall’elenco SPAM.

Commenti spam

Perché ogni commento entra nella coda di moderazione?

Hai abilitato la moderazione dei commenti come primo suggerimento in questo articolo. Questo ti dà il controllo assoluto su qualsiasi commento che viene pubblicato sul tuo sito web.

Ci auguriamo che questo articolo ti abbia aiutato a trovare suggerimenti e strumenti utili per combattere lo spam nei commenti in WordPress. Potresti anche consultare la nostra guida su come aumentare il traffico del tuo sito web e convertire gli utenti in iscritti creando una newsletter via email.

Se ti è piaciuto questo articolo, iscriviti al nostro Canale Youtube per i tutorial video di WordPress. Puoi trovarci anche su Twitter e Facebook.

Sono contento che sei arrivato fin qui, puoi tornare alla sezione di guide WordPress.

Write a Comment