Diego Fernando Torres » Blog di Monetizzazione » Wordpress » Guide Wordpress » 6 cose interessanti che puoi fare con i post appiccicosi in WordPress

6 cose interessanti che puoi fare con i post appiccicosi in WordPress

    Sapevi che WordPress ti consente di mettere in primo piano i tuoi post utilizzando la funzione di post appiccicosi. Tuttavia, i post appiccicosi sono una delle caratteristiche meno conosciute di WordPress. In questo articolo, ti mostreremo 6 cose interessanti che puoi fare con i post appiccicosi in WordPress.

    Trucchi Sticky Post

    Tutorial video

    Iscriviti a WPBeginner

    Se non ti piace il video o hai bisogno di ulteriori istruzioni, continua a leggere.

    1. Fai scadere automaticamente i post permanenti

    Se stai utilizzando post appiccicosi per evidenziare un evento speciale o un coupon, dovrai rimuovere il post una volta terminato l’evento.

    Sembra un lavoro non necessario che dovresti automatizzare.

    Basta installare e attivare il file Fai scadere i post permanenti collegare. Dopo l’attivazione, puoi impostare la data di scadenza per i post appiccicosi.

    Impostazione della data di scadenza per i post appiccicosi

    Dopo la data di scadenza, il tuo post appiccicoso diventerà automaticamente un post normale. Per istruzioni dettagliate, dai un’occhiata al nostro tutorial (con video) su come impostare la data di scadenza per i post appiccicosi in WordPress.

    2. Post appiccicosi per le categorie

    Per impostazione predefinita, i post appiccicosi vengono visualizzati solo sulla prima pagina del tuo sito. Ma cosa succede se si desidera visualizzare i contenuti in primo piano nelle pagine dell’archivio delle categorie?

    Puoi farlo installando e attivando il file Categoria Sticky Post collegare. Dopo l’attivazione, modifica un post che desideri mettere in evidenza e seleziona la categoria del post appiccicoso.

    Aggiunta di un post appiccicoso a una categoria specifica

    Per istruzioni più dettagliate, consulta il nostro tutorial su come aggiungere post appiccicosi per le categorie in WordPress.

    3. Visualizza gli ultimi post appiccicosi

    In genere i post appiccicosi vengono utilizzati per i post in primo piano per visualizzare i tuoi contenuti più importanti. Ma dopo un po ‘i tuoi vecchi post in primo piano scompaiono negli archivi. Puoi riportare in vita i tuoi vecchi contenuti in primo piano mostrandoli nella pagina degli archivi personalizzati o in qualsiasi altro punto del tuo sito.

    Incolla semplicemente questo codice nel file functions.php del tuo tema o in un plugin WordPress specifico del sito.

    funzione wpb_latest_sticky () / * Ottieni tutti i post appiccicosi * / $ sticky = get_option (‘sticky_posts’); / * Ordina gli sticky con quelli più recenti in alto * / rsort ($ sticky); / * Ottieni i 5 sticky più recenti (cambia 5 per un numero diverso) * / $ sticky = array_slice ($ sticky, 0, 5); / * Query sticky posts * / $ the_query = new WP_Query (array (‘post__in’ => $ sticky, ‘ignore_sticky_posts’ => 1)); // Il ciclo if ($ the_query-> have_posts ()) $ return. = ‘

      ‘; while ($ the_query-> have_posts ()) $ the_query-> the_post (); $ return. = ‘

    • ‘. get_the_title (). “
      “. get_the_excerpt (). “
    • “; $ return. = ‘

    ‘; else // nessun post trovato / * Ripristina i dati originali del post * / wp_reset_postdata (); return $ return; add_shortcode (‘latest_stickies’, ‘wpb_latest_sticky’);

    Dopo aver aggiunto questo codice, crea semplicemente aggiungi lo shortcode [latest_stickies] ovunque tu voglia visualizzare i tuoi ultimi post appiccicosi.

    Per istruzioni dettagliate, visita il nostro articolo: Come visualizzare gli ultimi post appiccicosi in WordPress.

    4. Post appiccicosi per tipi di post personalizzati

    La funzione post appiccicoso è disponibile solo per i post di WordPress, ma ciò non significa che non puoi aggiungere questa funzione per altri tipi di post.

    Basta installare e attivare il file Tipi di post personalizzati appiccicosi collegare. Dopo aver attivato il plug-in, visita Impostazioni »Lettura e abilita i post appiccicosi per qualsiasi tipo di post desideri.

    Post appiccicoso su un tipo di post personalizzatoPer istruzioni più dettagliate, consulta il nostro tutorial su come aggiungere post appiccicosi nei tipi di post personalizzati di WordPress.

    5. Come nascondere i post appiccicosi da WordPress Loop

    Quando usi post appiccicosi, noterai che per impostazione predefinita WordPress visualizza il tuo post appiccicoso nella parte superiore di tutti i tuoi post WordPress. Ad esempio, se hai un ciclo per mostrare i post recenti, i post appiccicosi verranno visualizzati in alto indipendentemente da quando sono stati aggiunti.

    Per evitare ciò, usa semplicemente l’argomento ignore_sticky_posts nella tua query WordPress, in questo modo:

    10, ‘ignore_sticky_posts’ => 1); $ the_query = new WP_Query ($ args); if ($ the_query-> have_posts ()): while ($ the_query-> have_posts ()): $ the_query-> the_post (); ?>

    Guarda il nostro tutorial su come escludere post appiccicosi dal ciclo di WordPress per istruzioni più dettagliate.

    6. Styling post appiccicosi

    Vuoi aggiungere uno stile personalizzato ai tuoi post appiccicosi?

    Molti temi WordPress utilizzano la funzione post_class () per aggiungere automaticamente classi di post per ogni post. Se il tuo tema utilizza già la funzione post_class (), vedrai una classe adesiva aggiunta ai tuoi post appiccicosi.

    Classe adesiva aggiunta al contenitore dei post

    Se il tuo tema non aggiunge una classe adesiva al div del contenitore dei post, puoi aggiungerla tu stesso aggiungendo la funzione post_class () nel div del post o nel contenitore dell’articolo.

    Questo è tutto, speriamo che questo articolo ti abbia aiutato a imparare alcune cose interessanti da fare con i post appiccicosi sul tuo sito WordPress. Potresti anche dare un’occhiata alla nostra guida su 10 hack e plugin di categoria più ricercati per WordPress.

    Se ti è piaciuto questo articolo, iscriviti al nostro Canale Youtube per i tutorial video di WordPress. Puoi trovarci anche su Twitter e Google+.

    Sono contento che sei arrivato fin qui, puoi tornare alla sezione di guide WP.

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *