Diego Fernando Torres » Blog di Monetizzazione » Wordpress » Guide Wordpress » 6 suggerimenti per creare un calendario editoriale killer in WordPress

6 suggerimenti per creare un calendario editoriale killer in WordPress

    Gestire un blog richiede una disciplina simile a quella necessaria per gestire un’impresa. Devi trovare argomenti di cui scrivere, programmare post, gestire più autori e altro ancora. Tutto questo lavoro organizzativo può essere reso molto più semplice in WordPress. In questo articolo, ti mostreremo 6 suggerimenti per creare un calendario editoriale killer in WordPress.

    Un calendario editoriale in WordPress

    Tutorial video

    Iscriviti a WPBeginner

    Se non ti piace il video o hai bisogno di ulteriori istruzioni, continua a leggere.

    1. Creare un calendario editoriale

    In Diego Torrese in tutti i nostri siti Web, utilizziamo Edit Flow per gestire il nostro flusso di lavoro editoriale. È un plugin WordPress gratuito con funzionalità sorprendenti per gestire un blog multi-autore. Anche se gestisci un sito Web con un solo autore, puoi comunque utilizzare il plug-in per mantenere un flusso di lavoro adeguato.

    La prima cosa che devi fare è installare e attivare Modifica flusso. Dopo l’attivazione, il plug-in aggiunge una nuova voce di menu Modifica flusso nella barra di amministrazione di WordPress. Facendo clic su di esso si accederà alla dashboard editoriale di Edit Flow dove vedrai diverse funzionalità dei plugin e le loro impostazioni di configurazione.

    Modifica la dashboard editoriale di Flow

    Edit Flow è dotato di un calendario editoriale visivo, stati dei post personalizzati, notifiche e-mail, commenti editoriali e metadati, budget della storia e funzionalità del gruppo di utenti. Per saperne di più su come usarlo, consulta la nostra guida su come migliorare il tuo flusso di lavoro editoriale in WordPress.

    2. Decidere un programma di post

    La coerenza è essenziale per la crescita del tuo blog. La pubblicazione allo stesso tempo consente ai tuoi lettori di sapere esattamente quando tornare.

    Puoi anche valutare le tue analisi per vedere qual è il momento più impegnativo sul tuo sito web e determinare di conseguenza il tuo programma di pubblicazione.

    Ora, se il tuo programma di pubblicazione è in uno strano fuso orario, o per qualche motivo non puoi essere lì per premere il pulsante di pubblicazione, WordPress ti copre le spalle.

    WordPress ha una funzionalità di pianificazione che ti consente di pianificare i post con molto anticipo. Dai un’occhiata alla nostra guida su come programmare i post su WordPress.

    Pianificazione dei post in WordPress

    3. Sfoglia idee

    Una delle domande più frequenti da parte delle piccole imprese è come trovare nuove idee per i post del blog? Ci sono molti strumenti che puoi usare per ottenere idee per i post. Uno dei nostri strumenti preferiti per trovare nuove idee per i post è Ricerca su Twitter.

    Utilizzo della ricerca su Twitter per trovare idee per i post

    Con la sua vasta base di utenti, Twitter è l’hub di conversazione del web. Cerca i tuoi prodotti, il settore o le parole chiave correlate alla tua attività e vedrai migliaia di persone parlare di una cosa o di un’altra. Molti di questi tweet saranno domande a cui puoi rispondere in un post del blog sul tuo sito.

    Strumento per le parole chiave di Google è probabilmente lo strumento più comunemente usato per pubblicare idee. Accedi semplicemente utilizzando il tuo account Google e cerca le parole chiave correlate alla tua nicchia. Lo Strumento per le parole chiave di Google inizierà a fornire suggerimenti basati su parole chiave simili e mostrerà anche il volume di ricerca.

    Alcune altre tecniche comunemente utilizzate includono la creazione di elenchi di domande frequenti sui prodotti o servizi e la scrittura di post sul blog rispondendo a tali domande. Sfatare alcuni miti comuni nel tuo settore, intervistare clienti, colleghi, colleghi, creare elenchi di blog, risorse e account di social media utili da seguire. Scrivi i punti di forza unici della tua azienda e offri agli utenti uno sguardo dietro le quinte della tua attività.

    Puoi riutilizzare questa strategia tutte le volte che vuoi per riprodurre un elenco infinito di idee per post sul blog. Ricorda che qualsiasi argomento può essere riutilizzato con alcune nuove informazioni e aggiornamenti.

    4. Utilizzare lo stato del post e i metadati editoriali per impostare le scadenze

    Il flusso di modifica ti consente di creare stati dei post personalizzati e aggiungere metadati editoriali nei post. Usa queste funzionalità per aggiungere nuove idee di articoli come presentazioni. Assegna quegli articoli al tuo team e poi utilizza i metadati editoriali per impostare le scadenze per quegli articoli.

    Creazione di un nuovo stato del post personalizzato

    Questo non solo migliora il tuo flusso di lavoro, ma consente anche alla tua redazione di collaborare. Seguire gli articoli in corso migliora la qualità degli articoli fissando scadenze ragionevoli

    5. Scrivere righe e note

    Quando aggiungi un’idea su cui lavorare in seguito, assicurati di includere tutte le informazioni che hai in mente insieme alla presentazione dell’articolo.

    A volte dimentichi su quali parole chiave o idee concentrarti in un articolo. Usa sottotitoli e titoli per dare al tuo articolo uno schema.

    Utilizzo di commenti editoriali per lasciare note su un post

    Usa i commenti editoriali per lasciare note con le idee del tuo articolo, in modo che l’autore che ci lavora possa vedere cosa avevi in ​​mente e seguire le istruzioni. I commenti editoriali ti aiuteranno anche a rivedere un articolo quando è pronto per essere pubblicato per assicurarti che copra gli argomenti che avevi in ​​mente.

    6 Aggiorna e ripeti

    Continua a utilizzare questi suggerimenti e ripeterli per tutti i post del tuo blog. Noterai presto come va liscio il tuo blog. Questi suggerimenti sono lì per eseguire un bel flusso di lavoro editoriale sul tuo blog. Imparerai nuovi suggerimenti e strumenti lungo la strada, li implementerai nel tuo processo editoriale.

    Ricorda che l’obiettivo è rendere più facile la creazione di contenuti utili e utili per il tuo blog. Se un suggerimento editoriale sta diventando un ostacolo alla produzione di buoni contenuti, sentiti libero di smettere di usarlo.

    Speriamo che questi suggerimenti ti abbiano aiutato a creare un calendario editoriale killer in WordPress. Puoi anche consultare la nostra guida su come gestire l’avanzamento dei contenuti.

    Se ti è piaciuto questo articolo, iscriviti al nostro Canale Youtube per i tutorial video di WordPress. Puoi trovarci anche su Twitter e Google+.

    Sono contento che sei arrivato fin qui, puoi tornare alla sezione di guide WordPress.

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *