Diego Fernando Torres » Blog di Monetizzazione » Come apparire nelle caselle di risposta di Google con il tuo sito WordPress

Come apparire nelle caselle di risposta di Google con il tuo sito WordPress

Cercavi un servizio di LinkBuilding o per acquistare backlinks di quilità italiana? Scopri i dettali sui link.

Vuoi che i tuoi articoli vengano visualizzati nelle caselle di risposta di Google? Le caselle di risposta sono la spinta di Google per rispondere alle domande direttamente nella pagina dei risultati di ricerca. In questo articolo, spiegheremo come apparire nelle caselle risposte di Google per gli utenti di WordPress.

Come apparire nelle caselle di risposta di Google per gli utenti di WordPress

Cos’è una casella di risposta di Google?

La casella di risposta di Google fa parte del Knowledge Graph di Google. È un algoritmo che cerca di rispondere alle domande dell’utente direttamente nella pagina di ricerca.

Un termine di ricerca che mostra la casella di risposta di Google

Utilizza caroselli, riquadri laterali, elenchi, tabelle e riquadri delle risposte per visualizzare le informazioni più rilevanti in alto. Queste informazioni vengono raccolte da varie fonti e l’algoritmo decide quali risultati devono essere visualizzati all’interno di una casella di risposta.

Secondo una ricerca condotta da Advanced Web Ranking, le caselle di risposta assicurano quasi il 32,3% di CTR. Questo li rende immensamente importanti per la tua strategia SEO di WordPress.

In che modo Google visualizza le informazioni nella casella di risposta?

Lo scopo delle caselle di risposta è offrire una gratificazione immediata agli utenti. Funziona particolarmente bene quando gli utenti cercano informazioni fattuali come personaggi pubblici, distanze, tassi di conversione, punteggi e informazioni simili.

Risposta immediata nei risultati di ricerca di Google utilizzando Knowledge Graph

In questi casi, se gli utenti hanno ottenuto le informazioni esatte di cui avevano bisogno, possono andare avanti e cercare qualcos’altro. Per molte query può semplicemente visualizzare una casella laterale dalle fonti di conoscenza più affidabili del web come Wikipedia.

In un certo senso, potrebbe sembrare che Google stia cercando di mantenere tutto il traffico per sé. Tuttavia, non tutti gli utenti cercano informazioni a cui il grafico della conoscenza di Google possa rispondere con precisione.

Se le parole chiave dell’utente richiedono una risposta supponente, ben ponderata o basata sulla ricerca, Google si affida ad altre fonti web.

Casella di risposta di Google che mostra altre fonti web

Se sei tra i primi 10 risultati per una parola chiave, sei già più vicino a comparire nella casella di risposta di Google.

Come far apparire le tue pagine nella casella di risposta di Google?

I risultati della casella di risposta di Google cambiano abbastanza spesso e puoi facilmente apparire come la risposta migliore semplicemente migliorando i tuoi contenuti.

Esploriamo una serie di passaggi di ottimizzazione dei contenuti che puoi eseguire affinché compaiano nella casella delle risposte.

Aggiungi risposte brevi e utili ai tuoi contenuti

Lo scopo delle caselle risposte è fornire risposte rapide. Assicurati che il tuo articolo risponda alla domanda il più presto possibile nell’articolo.

Devi anche rendere la tua risposta breve, concisa e di facile comprensione.

Fornisci risposte brevi e utili nel tuo articolo

Aiuta anche a includere le tue parole chiave sotto forma di una domanda seguita dalla risposta breve.

Dopodiché, sentiti libero di aggiungere tutti i dettagli che desideri alla tua risposta. L’aggiunta di ulteriori informazioni ti consentirà di utilizzare la parola chiave in tutto l’articolo e puoi persino utilizzare lo stesso articolo per rispondere ad altre domande che i tuoi utenti potrebbero avere sullo stesso argomento.

Rispondi ad altre domande sullo stesso argomento

Ottimizza la meta descrizione della tua pagina

La meta descrizione è una breve descrizione che spiega di cosa tratta la tua pagina. Viene aggiunto nella sezione dell’HTML del tuo sito.

Puoi aggiungere meta descrizione per i tuoi articoli utilizzando un plugin SEO per WordPress come Yoast SEO o All in One SEO plugin.

Ottimizza la meta descrizione per la casella delle risposte

Assicurati che la tua meta descrizione includa la tua parola chiave di destinazione. Deve anche spiegare a quali domande o argomenti questa particolare pagina risponderà.

Ad esempio, il nostro articolo sugli strumenti SEO e sui plugin di WordPress utilizza questa meta descrizione:

“Stai cercando i migliori plugin e strumenti SEO per WordPress per migliorare il tuo SEO? Dai un’occhiata al nostro elenco dei 9 migliori plug-in e strumenti SEO per WordPress. ”

Ecco come appare nella casella delle risposte.

Effetto di ottimizzazione della meta descrizione sulla casella di risposta di Google

Utilizza elenchi, tabelle, sommario

Gli utenti amano i contenuti formattati correttamente perché li aiutano a ottenere rapidamente le informazioni di cui hanno bisogno. Ecco perché ai siti web piace list25 sono così popolari. Pubblicano contenuti informativi in ​​un formato elenco virale che è più facile da consumare e condividere.

Google lo capisce e tende a evidenziare i siti web che utilizzano la formattazione per rendere più facile l’utilizzo dei contenuti per gli utenti.

Tabelle nella casella di risposta di Google

Ciò comprende:

  • Pagine che utilizzano tabelle per elencare gli elementi.
  • Come articoli che utilizzano istruzioni passo passo.
  • Elenchi principali che elencano semplicemente gli elementi.
  • Articoli lunghi che utilizzano il sommario
  • e altro ancora.

Ciò non significa che devi sempre utilizzare uno di questi formati per scrivere i tuoi articoli. Tuttavia, se l’utilizzo della formattazione può aiutare gli utenti a ottenere rapidamente le informazioni, utilizzale.

Elenchi nella casella di risposta di Google

Ottimizza i contenuti con decisioni basate sui dati

I dati sono la cosa più importante di cui hai bisogno per una strategia di contenuto efficace. È qui che entra in gioco Google Analytics. Ti aiuta a capire il tuo pubblico e a pianificare di conseguenza.

Avrai bisogno MonsterInsights per monitorare correttamente il coinvolgimento degli utenti in WordPress. È il miglior plug-in di Google Analytics sul mercato e ti aiuterà a capire da dove provengono i tuoi utenti e cosa fanno mentre sono sul tuo sito.

Queste statistiche ti forniscono un quadro chiaro di ciò che sta già funzionando sul tuo sito web. Puoi quindi espanderlo e prendere decisioni informate per una migliore SEO.

Segui le migliori pratiche SEO

Oltre a rispondere alle domande degli utenti, devi anche assicurarti che Google possa trovare la tua pagina e capirla altrettanto facilmente.

Ciò significa che devi ancora ottimizzare i tuoi post per la SEO proprio come faresti normalmente.

  • Includi le tue parole chiave nel titolo, nella descrizione e nelle parole chiave SEO.
  • Aggiungi la tua parola chiave principale nel contenuto e nei sottotitoli del tuo articolo.
  • Utilizza correttamente categorie e tag.
  • Assicurati che ci sia abbastanza contenuto per coprire l’argomento.
  • Rendi il collegamento interno un’abitudine e collegalo ad altri post e pagine
  • Aggiungi titolo e tag alt alle tue immagini.

Vale la pena fare le caselle di risposta di Google?

Si assolutamente. Come accennato in precedenza, la percentuale di clic per i risultati nella casella delle risposte è molto più alta. A seconda dell’argomento e del contenuto, potrebbe arrivare fino al 51,2%.

Tuttavia, non ti consigliamo di pensarci troppo. Lo scopo delle caselle di risposta è aiutare gli utenti a trovare rapidamente le informazioni. Se ti concentri sulla risposta alle domande attraverso contenuti utili e informativi, i risultati della ricerca inizieranno a raccoglierli.

Le funzionalità di ricerca di Google cambiano continuamente. Non ci sono scorciatoie che ti aiuteranno a vincere per sempre. Costruire il tuo sito web come un’autorità / fonte affidabile di informazioni utili ti aiuterà a vincere a lungo termine.

Ci auguriamo che questo articolo ti abbia aiutato a imparare a comparire nelle caselle risposte di Google. Potresti anche voler vedere il nostro elenco dei plugin WordPress indispensabili che ti aiuteranno a portare il tuo sito web al livello successivo.

Se ti è piaciuto questo articolo, iscriviti al nostro Canale Youtube per i tutorial video di WordPress. Puoi trovarci anche su Twitter e Facebook.

Sono contento che sei arrivato fin qui, puoi tornare alla sezione di guide WP.

Cosa pensi di me?
Clicca per votare questo articolo!
[Total: 0 Average: 0]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *