Diego Fernando Torres » Blog di Monetizzazione » Come attirare e gestire efficacemente i guest blogger in WordPress

Come attirare e gestire efficacemente i guest blogger in WordPress

Cercavi un servizio di LinkBuilding o per acquistare backlinks di quilità italiana? Scopri i dettali sui link.

Il guest blogging è diventato un modo potente per ottenere visibilità. Ci sono tantissimi articoli sul web che parlano di come scrivere un ottimo guest post. Tuttavia, abbiamo avuto difficoltà a trovare un articolo che trattasse il punto di vista dell’editore. Quali sono i vantaggi dell’accettazione di guest post per un editore? Come attirare i blogger ospiti? Quali post dovrei accettare e quali dovrei rifiutare? Come gestire efficacemente i guest blogger? Di che tipo di configurazione WordPress ho bisogno? Esistono plugin di WordPress che possono aiutare? Quali sono le cose da evitare? Se hai mai avuto queste domande, sei nel posto giusto. In questo articolo, ti mostreremo come attrarre e gestire in modo efficace i guest blogger in WordPress.

Vantaggi dell’accettazione di post degli ospiti per gli editori

Tutti sanno che il Guest blogging ha molti vantaggi per l’autore ospite o per l’azienda che rappresentano. Ma cosa ci guadagna come editore?

  • Nuova prospettiva – Ogni autore porta la sua prospettiva unica con la sua scrittura. Il tuo pubblico apprezzerà un piccolo cambiamento di ritmo.
  • Nuovo pubblico – Spesso l’autore ospite condividerà il post pubblicato con il proprio pubblico.
  • Nuova connessione – Consentendo all’altra persona di postare come ospite sul tuo sito, crei automaticamente una relazione con loro. Ciò aumenta le tue possibilità di aiutarsi a vicenda in futuro.
  • Nuovo post – Ottieni un post in più sul tuo sito che non dovevi scrivere. Puoi usare quel tempo per fare qualcos’altro.

Ora che vedi i vantaggi di accettare i post degli ospiti sul tuo sito. Siamo quasi certi che inizierai. Allora come attiri i guest blogger su WordPress?

Attirare guest blogger in WordPress

Esistono vari modi per attirare guest blogger su WordPress. Il modo più semplice per farlo è creare una pagina “Scrivi per noi” sul tuo sito. Spesso i blog tendono a rendere questa pagina molto visibile. Alcuni inseriscono il collegamento nella loro navigazione principale:

List25 Scrivi per noi Esempio di intestazione

Altri lo inseriscono dopo ogni post nella biografia dell’autore o in ogni post dell’autore ospite.

Call to Action dell'autore ospite dopo la biografia dell'autore

Alcuni offrono persino premi in denaro per gli autori ospiti.

Fatti pagare per scrivere

Il punto è che devi renderlo visibile che accetti i post degli ospiti sul tuo sito. La scelta di quanto prominente vuoi renderlo dipende da te.

Un altro modo per ottenere i post degli ospiti è pubblicare post su altri siti. Spesso i blogger tendono a ricambiare i post degli ospiti. Questo può funzionare alla grande specialmente se ti trovi nella stessa nicchia. Ultimo ma certamente non meno importante, puoi entrare a far parte di una community di guest blogger. MyBlogGuest di gran lunga è uno dei posti migliori per questo.

Una volta che inizi a ricevere invii di guest post, come determini cosa è buono e cosa no? Devi stabilire delle regole.

Regole per accettare i post degli ospiti e cosa evitare?

Da quando Google ha iniziato a reprimere i link di testo a pagamento, le società di SEO e gli spammer si affidano ai post degli ospiti per riprendersi. Per questo motivo, non importa quanto sia popolare il tuo blog, vedrai almeno alcune richieste di guest post. Quando il tuo blog è relativamente nuovo e ricevi una richiesta di guest post, sei davvero entusiasta. In quell’entusiasmo, tendi a commettere l’errore di approvare post scadenti o anche di bassa qualità. Ecco alcune regole che seguiamo:

Chiedi quale parola chiave / backlink desideri? – A causa del rango e dell’autorità di WPBeginner, molte aziende SEO e spammer si rivolgono a noi. Spesso queste aziende sono molto difficili con i backlink. Non specificheranno mai per quale azienda stanno scrivendo. Non puoi dirlo dalla loro e-mail perché stanno usando un indirizzo e-mail generico di gmail o yahoo. Non vogliamo creare collegamenti a siti contenenti spam (ad es. Porno, stampanti a getto d’inchiostro, compagnia di assicurazioni auto, ecc.). Inoltre, non vogliamo collegarci a una parola chiave specifica. Ora, se non fai questa domanda in anticipo, scriveranno l’articolo per te e aggiungeranno il backlink. A questo punto, se rifiuti il ​​loro post, sembra un po ‘brutto. È meglio non perdere tempo, quindi toglilo di mezzo.

Chiedi idee e riepilogo per l’argomento prima del post finale – Spesso queste aziende SEO e spammer tendono ad avere articoli già scritti. Quindi diranno che vogliamo scrivere per il tuo blog, ma non suggeriscono idee. Se dici semplicemente di inviare il messaggio degli ospiti, ti pentirai di questa decisione. Perché è probabile che riceverai un post pre-scritto che è stato pubblicato su numerosi siti. È sempre meglio chiedere loro idee sull’argomento insieme a un breve riassunto. Questo ti mostra quanto sono qualificati.

Non accettare mai idee per post generici o di elenchi – Riceviamo da 5 a 10 invii di messaggi di ospiti su base giornaliera. La maggior parte di questi sono post generici o idee di post di elenchi. Gli esempi includono “Come configurare il tuo blog WordPress”. Seriamente, non pensi che abbiamo già trattato questo argomento. Oppure sarebbe come “15 migliori plugin SEO”. Abbiamo davvero bisogno di 15 plugin? Riceviamo tantissimi suggerimenti del genere e li cancelliamo automaticamente.

Se pensi che un guest post aiuterà i tuoi utenti, allora dovresti accettarlo.

Configurazione per accettare guest blogger in WordPress

Ora che sai come attirare i guest blogger in WordPress e cosa evitare, ci porta al punto di quale tipo di configurazione hai bisogno? Come accettare i post degli ospiti? Come gestire i post degli ospiti? Diamo un’occhiata alle opzioni che hai.

Metodo degli account utente individuali

Questo è uno dei metodi comunemente usati. Crei un account per l’utente sul tuo blog. Questo dà loro accesso al tuo backend che ti rende facile gestire le cose. L’autore ospite può formattare i post, caricare immagini, ecc. Per non parlare, mostra anche l’utente che ha creato il post perché il nome dell’autore è diverso. Il tuo pubblico può scegliere di seguire uno specifico autore ospite accedendo al profilo dell’autore sul tuo blog. Sembra tutto buono, ma ci sono alcuni aspetti importanti che dovresti considerare.

La maggior parte degli autori ospiti sono poster occasionali. Significa che è probabile che non invieranno più di un guest post. Non ha senso avere così tante questioni in sospeso sul tuo sito. Sicuramente puoi disabilitare o bloccare un account utente in WordPress, ma dovresti stare un po ‘più attento.

Vuoi assicurarti di scegliere i tuoi ruoli con saggezza. Puoi assegnare ai tuoi autori ospiti il ​​ruolo di “autore”, ma devi assicurarti di togliere alcuni dei loro privilegi come pubblicare post, modificare post pubblicati ed eliminare post pubblicati. In alternativa, puoi assegnare loro il ruolo di collaboratore e dare loro il privilegio di caricare immagini / file. Dovresti usare quello di Justin Tadlock Plugin membri per apportare modifiche al ruolo (ad esempio aggiungere / rimuovere privilegi). Se vuoi vedere le capacità / i privilegi di ogni ruolo utente, controlla questo tavolo sul codice WordPress.

Questo metodo funziona alla grande per i siti che hanno più autori, ma se hai blogger occasionali, dovresti probabilmente considerare il metodo seguente.

Account Blogger ospite generico

Noterai diversi blog, incluso il nostro, che utilizzano un account blogger ospite generico. Questo è quando crei solo un account specifico e lo chiami Guest Blogger. Tutti i post degli ospiti pubblicati possono essere associati a questo account. Quindi, all’inizio dell’articolo, aggiungi chi era l’autore originale. Poi verso la fine del post, aggiungi la biografia dell’autore. Ecco un esempio di un guest post su WPBgeinner.

Allora come accetti i post? Ebbene ci sono alcuni modi. Puoi utilizzare il vecchio metodo di posta elettronica. Chiedi all’autore ospite di scrivere il post in un documento di Word. Salvalo in un file zip insieme a tutte le immagini e invialo a te. Questo è un metodo abbastanza comune che abbiamo visto essere utilizzato. In alternativa, puoi utilizzare Gravity Forms. Crea una pagina protetta da password sul tuo sito solo per i tuoi collaboratori ospiti. Crea lì un modulo Gravity e usa i loro campi post avanzati per raccogliere le informazioni.

Puoi fare altre cose interessanti come riscrivere il nome dell’autore ospite con campi personalizzati. Puoi fare la stessa cosa con la biografia dell’autore e integrarla perfettamente con il tuo design. Qualunque cosa tu faccia, assicurati che sia a prova di futuro.

Conclusione

Speriamo di aver risposto a tutte le domande. Volevo solo ricordartelo: non concedere mai a nessuno l’accesso a livello di amministratore al tuo sito a meno che tu non ti fidi assolutamente di loro. Se hai domande o desideri aggiungere il tuo contributo in merito al guest blogging e a WordPress, ci piacerebbe sentirti nei commenti.

Sono contento che sei arrivato fin qui, puoi tornare alla sezione di guide WordPress.

Cosa pensi di me?
Clicca per votare questo articolo!
[Total: 0 Average: 0]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *