Le 15 cose più fastidiose su WordPress e su come risolverle

Le 15 cose più fastidiose su WordPress e su come risolverle

Come la maggior parte delle cose nella vita, anche WordPress ha la sua giusta quota di cose fastidiose. Affrontare questi fastidi è molto facile con il sistema e i processi giusti. In questo articolo, ti mostreremo le 15 cose più fastidiose su WordPress e come risolverle.

Risolve le cose più fastidiose su WordPress

1. Configurazione del backup di WordPress

Imposta un backup di WordPress

WordPress non viene fornito con un sistema di backup integrato. Dovresti creare i tuoi backup invece di fare affidamento sulla tua società di hosting WordPress.

Avere un backup regolare ti evita la frustrazione quando succede qualcosa di brutto al tuo sito web.

Ci sono molte soluzioni di backup gratuite ea pagamento disponibili per WordPress. Guarda il nostro confronto dei 7 migliori plugin di backup di WordPress.

2. Eliminazione della categoria senza categoria

Modifica della categoria predefinita

WordPress viene fornito con due tassonomie integrate, chiamate categorie e tag. Per impostazione predefinita, ogni nuovo post che crei viene archiviato in una categoria incorporata denominata Senza categoria.

Se dimentichi di assegnare il post a una categoria, verrà archiviato in Non categorizzato. Sembra poco professionale, ma puoi facilmente risolverlo.

Consulta la nostra guida su come modificare la categoria Non categorizzata predefinita in WordPress.

3. Modifica del nome utente

Modifica del nome utente in WordPress

Durante l’installazione di WordPress o al momento della creazione dell’utente, puoi scegliere un nome utente per l’account.

Tuttavia il problema è che non esiste un modo semplice per cambiare il nome utente una volta creato. Questo può essere estremamente fastidioso.

Per fortuna, abbiamo un tutorial che ti mostra il modo semplice per cambiare il tuo nome utente WordPress.

4. Aggiunta di altre opzioni di formattazione all’editor dei post

Editor visivo di WordPress

Per impostazione predefinita, WordPress viene fornito con due tipi di aree di scrittura nell’editor dei post. L’editor visivo, che è un editor WYSIWYG, e l’Editor di testo che è un editor di testo semplice.

Passare da Visual a Text e poi di nuovo a Visual editor rovinerà la formattazione. Ma è necessario passare all’editor di testo se si desidera aggiungere la formattazione HTML personalizzata in WordPress.

Una soluzione semplice è restare con l’editor di testo e imparare un po ‘di formattazione HTML di base. Tuttavia, se vuoi usare l’editor visuale, puoi usare TinyMCE avanzato collegare. Estende l’editor visivo predefinito di WordPress con più opzioni di formattazione.

Vedi: 14 suggerimenti per padroneggiare l’editor visivo di WordPress

5. Abilitazione degli shortcode per i widget di WordPress

Gli shortcode ti consentono di aggiungere funzionalità alle aree di testo di WordPress senza scrivere alcun codice. Tuttavia, gli shortcode non funzionano nei widget di testo di WordPress per impostazione predefinita.

Lo shortcode non funziona nel widget di testo di WordPress

Per fortuna, c’è una soluzione semplice per questo.

Aggiungi semplicemente questo codice al file functions.php del tuo tema o in un plug-in specifico del sito.

add_filter (‘widget_text’, ‘do_shortcode’);

Se non desideri aggiungere il codice manualmente, puoi installare e attivare il file Widget shortcode collegare. Aggiunge un widget shortcode nei tuoi widget WordPress, che è esattamente come un widget di testo ma ti consente di aggiungere shortcode.

6. Ottenere bloccato da WordPress

A volte potresti finire per chiuderti fuori dall’area di amministrazione di WordPress. O hai dimenticato la password e non sei riuscito a recuperarla, o qualcosa si è rotto quando stavi aggiungendo codice o un plugin.

Abbiamo creato una pratica guida su cosa fare quando si è esclusi dall’area di amministrazione di WordPress. Ti aiuterà a imparare come risolvere questo problema in diversi scenari.

7. Disattivazione di tutti i plugin di WordPress

Disattiva tutti i plugin in WordPress

Durante la risoluzione di alcuni problemi sul tuo sito WordPress, ti verrà consigliato di disattivare tutti i plugin di WordPress. Puoi semplicemente andare alla pagina dei plugin e disattivare tutti i plugin.

Ma cosa succede se non hai accesso all’area di amministrazione di WordPress? Ecco come disattivare tutti i plugin di WordPress tramite FTP.

8. Correzione degli errori comuni di WordPress

Correzione di errori comuni di WordPress

WordPress ha una leggera curva di apprendimento e tu impari le cose man mano che procedi. Qualcosa è più facile da imparare rispetto ad altri.

La cosa più frustrante e fastidiosa per i principianti sono gli errori comuni di WordPress.

Ecco perché abbiamo compilato un elenco di 14 errori comuni di WordPress e come risolverli.

9. Configurazione degli aggiornamenti automatici per i plugin di WordPress

Aggiornamenti di WordPress

Tutti i buoni plugin di WordPress vengono aggiornati regolarmente. Se stai utilizzando i migliori plugin di WordPress sul tuo sito web, è probabile che installerai gli aggiornamenti abbastanza spesso.

L’installazione degli aggiornamenti richiede solo pochi secondi, ma può essere fonte di distrazione accedere e trovare nuovi aggiornamenti. Consulta la nostra guida su come installare automaticamente gli aggiornamenti per i plugin di WordPress.

10. Creazione di gallerie di immagini migliori

Creazione di gallerie di immagini in WordPress

Sebbene sia possibile creare gallerie nell’installazione predefinita di WordPress, non è così utile perché manca di funzionalità come album, tag, lightbox e altro.

Per fortuna c’è un plugin come Envira Gallery disponibile che ti consente di creare bellissime gallerie di immagini in WordPress senza compromettere la velocità.

Puoi aggiungere album, filigrane, vendere le tue foto e altro ancora.

11. Elimina Hello Dolly Plugin

Ciao Dolly

Ogni sito WordPress viene fornito con due plug-in predefiniti preinstallati. Hello Dolly è uno di loro. Questo plugin non riceve aggiornamenti e non fa nulla di utile per il tuo sito.

Ulteriori informazioni sul plug-in Hello Dolly e sul motivo per eliminarlo.

12. Personalizzazione di estratti di WordPress

Aggiunta di estratti personalizzati in WordPress

Per impostazione predefinita, WordPress visualizza i post completi sulla home page, negli archivi e nelle pagine delle categorie. Questo non solo crea contenuti duplicati sul tuo sito, ma scoraggia anche gli utenti dal visualizzare l’intero post e lasciare commenti. Consulta la nostra guida sul post completo rispetto all’estratto nelle pagine dell’archivio di WordPress

Visualizzando estratti su queste pagine, puoi aumentare le visualizzazioni di pagina e il coinvolgimento degli utenti. Consulta la nostra guida su come personalizzare gli estratti di WordPress senza alcuna codifica.

13. Visualizzazione di estratti nei feed RSS

Riepilogo nei feed RSS

WordPress mostra anche i tuoi articoli completi nel feed RSS. Ciò significa che gli utenti che leggono i tuoi post in un lettore di feed non avranno motivo di visitare il tuo sito web.

Puoi cambiarlo facilmente dall’area di amministrazione di WordPress. Vai a Impostazioni »Lettura pagina e scorri verso il basso fino a “Per ogni articolo in un feed, mostra” opzione e selezionare Riepilogo. Fare clic sul pulsante Salva modifiche per memorizzare le impostazioni.

14. Gestione dello spam nei commenti

Commenta lo spam

I commenti spam sono una delle cose più fastidiose. WordPress è dotato di moderazione dei commenti incorporata per gestire i commenti spam. Tuttavia, lo spam nei commenti può crescere rapidamente e prima che tu te ne accorga passerai più tempo a moderare i commenti.

La prima cosa che devi fare è iniziare a utilizzare Akismet. Catturerà la maggior parte dei commenti spam e li terrà lontani dalla coda di moderazione.

Potresti anche voler dare un’occhiata a questi 12 suggerimenti e strumenti vitali per combattere lo spam nei commenti su WordPress.

15. Miglioramento della ricerca in WordPress

Ricerca in WordPress

WordPress è dotato di una funzione di ricerca integrata, ma non è molto buona. Se la ricerca è importante per il tuo sito web, dovrai sostituire la ricerca predefinita con qualcosa di migliore.

Per fortuna, ci sono alcune ottime alternative per migliorare la ricerca in WordPress. Dai un’occhiata al nostro elenco di 12 plugin di ricerca WordPress per migliorare la ricerca sul tuo sito.

Speriamo che questo articolo ti abbia aiutato a risolvere alcune delle cose più fastidiose di WordPress. Potresti anche consultare la nostra guida su 19 suggerimenti utilizzabili per indirizzare il traffico al tuo nuovo sito WordPress.

Se ti è piaciuto questo articolo, iscriviti al nostro Canale Youtube per i tutorial video di WordPress. Puoi trovarci anche su Twitter e Facebook.

Sono contento che sei arrivato fin qui, puoi tornare alla sezione di guide WordPress.

Write a Comment