Diego Fernando Torres » Blog di Monetizzazione » Perché il mio sito WordPress è stato deindicizzato da Google? Come posso ripararlo?

Perché il mio sito WordPress è stato deindicizzato da Google? Come posso ripararlo?

Cercavi un servizio di LinkBuilding o per acquistare backlinks di quilità italiana? Scopri i dettali sui link.

I motori di ricerca sono la principale fonte di traffico per la maggior parte dei siti Web su Internet. La deindicizzazione da Google può portare via la maggior parte del tuo traffico. In questo articolo, ti mostreremo perché il tuo sito WordPress è stato deindicizzato da Google e cosa puoi fare per risolverlo?

Perché il tuo sito è stato deindicizzato da Google e come risolverlo

Recupero di un sito WordPress dopo essere stato deindicizzato da Google

Ci sono molti motivi che possono indurre Google a rimuovere un sito dal suo indice di ricerca. Esamineremo i motivi più comuni per cui i siti Web vengono deindicizzati uno per uno.

Prima di farlo, devi rivedere tu stesso il contenuto del tuo sito. Se un sito presenta contenuti illegali e dannosi, Google non li includerà nei risultati di ricerca. Assicurati di aver capito Linee guida per i webmaster di Google.

Detto questo, diamo un’occhiata ad alcuni dei motivi che possono indurre Google a deindicizzare un sito WordPress.

Controlla le impostazioni di visibilità del motore di ricerca in WordPress

WordPress viene fornito con un’opzione per nascondere il tuo sito dai motori di ricerca. Lo scopo di questa opzione è consentire ai proprietari di siti di lavorare sul loro sito senza ricevere il traffico di ricerca.

È possibile che tu o un altro utente con accesso a livello di amministratore sul tuo sito web abbiate accidentalmente abilitato questa opzione.

Accedi all’area di amministrazione del tuo sito Web WordPress e vai a Impostazioni »Lettura pagina. Scorri verso il basso fino alla fine della pagina, lì troverai l’opzione di visibilità del motore di ricerca.

Opzione di visibilità del motore di ricerca nelle impostazioni di WordPress

Assicurati che la casella accanto all’opzione di visibilità del motore di ricerca sia deselezionata. Se è selezionato, è necessario deselezionarlo e fare clic sul pulsante Salva modifiche per memorizzare le impostazioni.

Controlla il tuo sito con Google Search Console

Google consente ai webmaster di vedere come Google vede i propri siti web con Search Console (ex strumenti per i webmaster). Se non hai già aggiunto il tuo sito WordPress alla console di ricerca di Google (ex strumenti per i webmaster), puoi farlo ora.

Dopo aver effettuato l’accesso al tuo account della console di ricerca di Google, ci sono tre sezioni principali in cui Google ti informerà direttamente su cosa c’è che non va nel tuo sito.

Strumenti per i webmaster di Google

Messaggi: Qui è dove Google invia direttamente i messaggi sul tuo account della console di ricerca di Google.

Errori di scansione: Se per qualche motivo Google non riesce a eseguire la scansione del tuo sito web correttamente, questa è la pagina in cui verranno visualizzati gli errori.

Sicurezza: In questa pagina, Google mostrerà se rileva un problema di sicurezza con il tuo sito web.

Controlla il tuo sito per codice dannoso

Uno dei motivi più comuni per cui un sito potrebbe essere deindicizzato è la distribuzione di malware. Se un sito WordPress viene violato, gli hacker possono installare uno script in grado di installare software dannoso sui browser degli utenti.

Le persone che visitano il tuo sito web vedranno un avviso di navigazione sicura in browser come Google Chrome.

Avviso di malware in Google Chrome

La pulizia di un sito WordPress compromesso prevede più passaggi come individuare i file infetti, pulirli o sostituirli.

Questo è il motivo per cui utilizziamo Sucuri su tutto il nostro sito web. In 3 mesi Sucuri ci ha aiutato a bloccare 450.000 attacchi a WordPress.

Per quelli di voi che vogliono farlo da soli, dai un’occhiata alla nostra guida per principianti per riparare un sito WordPress compromesso.

Contattare Google

Dopo aver eseguito tutti i passaggi sopra menzionati, puoi contattare Google e chiedere loro di riconsiderare il tuo sito web per l’inclusione nel loro indice.

Ecco come richiedere il reinclusione nell’indice di ricerca di Google.

Assicurati innanzitutto che il tuo sito web segua le linee guida sulla qualità per i webmaster di Google e di aver controllato accuratamente il tuo sito web.

Se sei certo che il tuo sito web sia pulito e sicuro, puoi semplicemente inviare un file richiesta di riconsiderazione.

Speriamo che questo articolo ti abbia aiutato a capire perché il tuo sito WordPress è stato deindicizzato da Google e come risolverlo. Potresti anche dare un’occhiata al nostro elenco dei 9 migliori plugin e strumenti SEO per WordPress che dovresti usare.

Se ti è piaciuto questo articolo, iscriviti al nostro Canale Youtube per i tutorial video di WordPress. Puoi trovarci anche su Twitter e Facebook.

Sono contento che sei arrivato fin qui, puoi tornare alla sezione di guide WP.

Cosa pensi di me?
Clicca per votare questo articolo!
[Total: 0 Average: 0]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *