Diego Fernando Torres » Blog di Monetizzazione » Quali sono i limiti di WordPress.com

Quali sono i limiti di WordPress.com

Cercavi un servizio di LinkBuilding o per acquistare backlinks di quilità italiana? Scopri i dettali sui link.

Se vuoi avviare un blog, WordPress.com offre una soluzione senza problemi per iniziare. Ci viene spesso chiesto dai nostri utenti come possono iniziare con il blogging. Di solito rispondiamo con la domanda, “Cosa vuoi fare con il tuo blog?”. Molte persone vogliono solo condividere i loro pensieri personali, divagazioni, foto e così via. A tale scopo, WordPress.com offre una piattaforma gratuita, facile da usare, sicura e stabile su cui blog. Tuttavia, se vuoi fare di più con il tuo blog come fare soldi, costruire una comunità di membri, tra le altre cose, ci sono alcune limitazioni intrinseche. In questo articolo, ti aiuteremo a capire quali sono i limiti di WordPress.com, così puoi determinare se WordPress.com è la soluzione per te.

Limitazioni di guadagno

Non puoi eseguire Google Adsense o altri programmi pubblicitari per pubblicare annunci sul tuo blog WordPress.com. Non puoi scrivere post a pagamento, vendere link, recensire prodotti, ecc. I termini di servizio di WordPress.com ti impediscono di utilizzare il tuo blog gratuito per qualsiasi attività commerciale per conto tuo. Tuttavia, puoi richiedere il programma pubblicitario di WordPress.com che si chiama WordAds. Questo programma è attualmente disponibile per i blog di WordPress.com che soddisfano determinati requisiti di traffico e qualità. Una volta che sarai approvato per il programma WordAds, condividerai le tue entrate pubblicitarie con WordPress.com.

Nota: se hai un libro, puoi pubblicarlo sul tuo blog WordPress.com. Semplicemente non consentono annunci per prodotti o servizi che non possiedi.

Non puoi caricare plugin

Il vero potere di WordPress deriva dalla libertà di personalizzare ed estendere le funzionalità principali. Non è possibile estendere la funzionalità di WordPress.com caricando i plugin. Ti viene fornito un insieme completo ma ancora limitato di funzionalità. Molte persone che migrano da WordPress.com a WordPress.org self-hosted lo fanno solo per sfruttare alcune funzionalità fornite con questi fantastici plugin.

Non puoi caricare temi

Puoi utilizzare solo temi attualmente disponibili per gli utenti di WordPress.com. Alcuni di questi temi sono gratuiti e altri prevedono una tariffa una tantum. In ogni caso la scelta del tema è molto limitata. In secondo luogo, non puoi modificare quei temi. Per ulteriori $ 30, puoi aggiungere CSS e caratteri personalizzati al tuo tema, ma è tutto. Non è possibile modificare le caratteristiche del tema o la funzionalità del tema. Se desideri utilizzare uno dei potenti temi di e-commerce o uno dei tanti temi commerciali non disponibili per gli utenti di WordPress.com, sei sfortunato. Se vuoi avere un tema completamente personalizzato per te, allora sei anche sfortunato.

Sospensione dell’account

WordPress.com è molto severo nel proteggere i propri servizi dagli abusi. Essi sospendere i blog sospettati di attività proibite nei loro termini di servizio. I visitatori possono anche segnalare un blog. WordPress.com consente ai blog sospesi di esportare i propri post per un periodo di tempo limitato. Inoltre, WordPress.com potrebbe non notificare o chiedere al proprietario di un blog di rimuovere il contenuto. Ciò significa che di solito non ci sono avvisi per il proprietario del blog. Una volta che un blog viene sospeso, il sottodominio di WordPress.com verrà conservato e non verrà rilasciato a nessun altro.

Non una piattaforma di sviluppo

WordPress è diventato di per sé un potente sistema di gestione dei contenuti. Non è più solo una piattaforma di pubblicazione di blog. Con WordPress.com, ricevi solo un servizio di blog gratuito e non le effettive potenti funzionalità CMS che stanno diventando la ragione principale della popolarità di WordPress. Per renderti più facile da capire, supponiamo che tu inizi con un blog di base e poi desideri offrire corsi online, vendere download digitali o aggiungere un forum o persino un negozio online. Non è possibile fare tutto questo sul tuo blog WordPress.com gratuito.

Conclusione

Il nostro consiglio è che prima devi capire cosa vuoi fare con il tuo blog, fare un piano e poi scegliere. Se hai solo bisogno di esprimere te stesso, WordPress.com è un’opzione facile e meravigliosa per te. Ma se vuoi ampliare il tuo sito web e fare di più con il tuo blog, considera WordPress.org. Offriamo un servizio gratuito di configurazione del blog WordPress in cui possiamo aiutarti a iniziare.

Se sei uno degli utenti che desidera passare da WordPress.com a WordPress.org, ti consigliamo vivamente di seguire la nostra guida.

Sono contento che sei arrivato fin qui, puoi tornare alla sezione di guide WP.

Cosa pensi di me?
Clicca per votare questo articolo!
[Total: 0 Average: 0]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *